venerdì 11 dicembre 2015

Spaghetti integrali con cavolo violetto siciliano




Di Isolina

In sostanza assomiglia moto alla siciliana pasta chi'vruoccoli arriminata, con meno ingredienti.
Il bellissimo (e buonissimo) cavolfiore violetto siciliano purtroppo ha un difetto, se così si può dire, cioè vira al verde appena si mette a cuocere. Un bellissimo verde intenso, ma...

In padella peperoncino verde fresco, cipollotti pure freschi, aglio tutto sminuzzato.

Appena prende morbidezza aggiungo il cavolfiore violetto siciliano ridotto in cimette, alcune delle sue foglie più tenere, sale. Faccio andare a fuoco vivo per qualche minuto, poi aggiungo un mezzo mestolino d'acqua, copro e proseguo la cottura a fuoco moderato per 5 minuti. Basta a intenerire il cavolo ed amalgamare gli odori.

Intanto con il robot trito brevissimamente del prezzemolo e poi aggiungo un pezzetto di pane raffermo (avevo del perfettamente adatto cafone napoletano) e brevissimamente proseguo la tritatura in modo da avere dei briciolotti non troppo piccoli e verdissimi.
In un padellino faccio tostare leggermente una manciata di pinoli, li tolgo e nello stesso padellino aggiungo un po' d'olio d'oliva e metto il trito pane/prezzemolo; faccio andare per qualche minuto, fino a tostare il pane.
Cuocio gli spaghetti e li verso nella padella con il cavolo, mescolo ad insaporirre bene, poi aggiungo il trito di pane e prezzemolo, i pinoli e mescolo ancora.
La pasta della domenica!




7 commenti:

Magrì ha detto...

In questi giorni anche in casa mia verdure colorate, come le carote nere, buon sapore ma inquietanti d'aspetto, e il cavolfiore giallo-arancio che anche da cotto mantiene un bel colore giallo. Mi rimaneva il cavolfiore violetto, che questa sera ha preso la strada degli spaghetti...con molti spunti presi dalla tua ricetta. Ho solo aggiunto della salsiccia al finocchietto selvatico che avevo preparato in casa con una nuova caccavella,l'insaccatrice.
Per domani ricetta di pesce con crumble di pane e prezzemolo (che idea,
grazie!)

artemisia comina ha detto...


il cavolfiore giallo arancio come mi piacerebbe!

isolina ha detto...

Arte! ovviamente, provato anche quello. Nell'orto ha nicchiato, piccolissimo aria miseranda. Comperato una volta ma...giuro che non mi ricordo il risultato, quindi, penso non mi abbia entusiasmato. Ovviamente vale il riprovare

Magrì ha detto...

Rispondo a Artemisia e le faccio sapere che ho trovato il cavolfiore giallo al Supermercato Esselunga di Arezzo. Era fresco e croccante e cotto solo saltandolo in padella con olio aglio e peperoncino (come fa anche Isolina) non ha richiesto neppure il sale. Quello lilla (era proprio lilla) non non ha neppure perso il colore, e era così tenero che una parte è stata mangiata cruda nell'insalata.
Saluti e buone feste.
Marineva

isolina ha detto...

Et brava Marineva! Bisogna darsi ai colori, anche del cavolo! Riproverò con l'arancio visto che domani vado alla Esselunga.

artemisia comina ha detto...

il prossimo cavolfiore, di qualsiasi colore, sarà saltato in padella....

Isa, dobbiamo fare una Monografia del cavolo, in AAA ne hai messi di tutti i tipi.

isolina ha detto...

mi piace l'idea del cavolo, cavolista come sono!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...