venerdì 29 maggio 2015

Tartellette con crema d'uovo sodo.


Di Artemisia

Per me, che voglio continuare a far festa anche se dovrei inziare a pensare di dedicami all'uncinetto seduta accanto al focolare, è importante trovare modi di preparare cose senza troppa fatica e soprattutto lavoro all'ultimo momento. Ad esempio, queste tartellette.

Prima di tutto avete preparato i gusci. Scegliete una brisée. Per queste, ho usato quella con la curcuma.

Poi occorre una crema d'uovo sodo; qui ce ne sono due, una al coriandolo e una all'aneto, che dicono come procedere. Ne ho fatta anche una alla menta, che viene meno bene - forse con meno menta, o altra menta, o forse la menta ha comunque un sapore invadente, così isolata e sottolineata - e una alla paprika (nelle foto).

Con quella quantità di crema - due uova - si riempie una tasca da pasticcere usa e getta, alla quale si è applicata una bocchetta spizzata, la si chiude con un elastico e la si ripone in frigo; al momento di servire si tira fuori e si farciscono i gusci di brisée tenuti da parte in una scatola di latta.

Con una tasca di crema, si possono prevedere  tra le dieci e le quindici di tartellette, a seconda della stazza.

Nel menu di  Maggio 2015. La cena delle peonie






Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...