giovedì 23 aprile 2015

Flan di bietole con amchoor, polvere di mango

 
Di Isolina

Non so se flan sia il termine giusto visto e neanche se bietole vada bene.. in effetti eran coste, che io però chiamo bietole. Siamo in tempo di mangiari adatti a temporaneamente invalidi di dente (lui) e quindi cose tiepide e gentili.

Bietole lessate, quindi tagliate a coltello ma molto finemente, messe in padella con burro e cipolla fine fine.

Poi aggraziate con poco curry e una cosa giusta di amchoor. Fatte insaporire bene bene e quindi raffreddate, mescolate con feta sbriciolata, 2 uova e un tantino di crème fraiche.

Ho messo tutto in uno stampo ben imburrato e impanato e in forno (funzione fast cooking) per 30 min.

Vorrei dire una cosa sull'amchor ovvero polvere di mango. Per me è una delle spezie più gradite, ma non ne sento parlare. Provare per credere, si adatta e aggrazia moltissime cose.

Altre notizie sull'amchoor.

In English (only for friends)
Swiss chard briefly boiled and  very well strained, chopped finely. In a pan with butter, cook for a few minutes one  thinly sliced onion, add curry powder and amchor powder. Cook till well mixed. Let it cool and add crumbled feta. In a bowl mix two whole eggs with a heaped spoon of cream (sauer cream?), add to cooled greens, mix welll and  place in an oven proof dish. Bake at high temperature for about 15 min (or when slightly colored).

3 commenti:

artemisia comina ha detto...

Larousse così definisce il flan:

Tarte composée d'un appareil salé ou sucré cuit sur une croûte.

Crème renversée ou moulée, diversement parfumée.

artemisia comina ha detto...

qui c'è la dettagliata origine della parola, storica ed etimologica (crescere, espandersi: anche clan ha la stessa radice :) )

http://etimologias.dechile.net/?flan

isolina ha detto...

grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...