giovedì 27 dicembre 2012

PRAGA. ACCHIAPPAR FARFALLE


Il più piccolo, un bicchierino infinitesimo, ricordo di una Praga che non c'è più, quella che aveva a ogni angolo seducenti botteghe di cose vecchie e antiche uscite dalle case liberate dal comunismo.

Quanto all'acchiappafarfalle che corre dentro di esso, ha un universale fascino su cui soffermarsi: il senso comune gli dà un tono di inutilità, di vacuità, ma pensandoci c'è molto di più: afferrare la vita e sapere che è impossibile farlo.

Sbirciando in questo post, si vedrà una mensola con dei bicchieri, e tra quelli, piccino, lui. 

4 commenti:

la belle auberge ha detto...

e' bello andare a caccia di tesori nascosti e tu ne sai scoprire di straordinari

giulia pignatelli ha detto...

... è vero...

Tiziana Tius ha detto...

Colgo l'occasione per lasciare liberi i miei auguri di serenità e buone feste.
Tiziana

artemisia comina ha detto...

Auguri a tutte voi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...