giovedì 27 dicembre 2012

Praga. Cristalli. Bicchieri Jungle Baroque set di Artel.


Bicchieri Jungle Baroque set di Artel.

Non avrei mai minimamente desiderato di possedere alcun cristallo di Boemia se non avessi visto bicchieri come questi; nel nostro ultimo viaggio a Praga avevo fatto appena in tempo a vedere di sguincio un seducente negozio, Artel, e a ripromettermi fermamente di tornarvi. Lo abbiamo fatto, e dopo attente considerazioni abbiamo scelto un rinoceronte e un'iguana.











***

Qualche riflessione sulle fonti. 

Edward Topsell

Nel XVII secolo c'era ancora una felice confusione tra sogno e realtà: gli studiosi descrivevano e classificavano insieme sirene e pesci senza fare una piega, e non è detto non si avvicinassero così a una verità che poi gli sfuggì di mano.

Tra loro tale Edward Topsell, ispiratore dell'incisione del rinoceronte e dell'iguana, parte di una ricca serie di bicchieri con varie bestie di una bella verità inventata. I bicchieri, in cristallo di Boemia, sono moderni, ma le immagini ispiratrici vengono da antichi bestiari, in particolare uno di Topsell, appunto.

Edward Topsell (1658) The History of Four-Footed Beastes and Serpents Describing at Large Their True and Lively Figure, their Several names, Conditions, Kinds, Virtues.

Le pagine di cui sotto vengono da questo libro, e le ho trovate in viajesconmitia.com

Topsell era un chierico inglese che discettava di morale come di serpenti (notoriamente in rapporto tra loro) e che per la parte naturalistica faceva riferimento al molto più di lui erudito Conrad Gessner. Due righe su quest'ultimo, che mi pare così vicino a noi e alle nostre angosce: uno svizzero animato dal timore di perdere tutta la cultura alla quale apparteneva per via dell'incombente minaccia turca, preso dal compito di radunare a salvare tutto lo scibile in un'unica opera somma, come Noè fece con gli animali nell'Arca.

Altre incisioni di Topsell, che consiglio di vedere a tutti i dotati di fantasia,  in longstreet.typepad e in digital.lib.uh.edu





Il rinoceronte di Durer


Quanto al rinoceronte, deriva dal più famoso della storia dei rinoceronti:  il prototipo del rinoceronte per secoli, e al tempo stesso un rinoceronte mezzo inventato. Nello specifico da Durer: la povera bestia veniva dall'India e arrivata a Lisbona subito ripartì per essere regalata a un papa; nel viaggio affondò e morì, ma prima fu disegnata da qualcuno, il disegno capitò in mano a Durer che lo interpretò a modo suo (famoso il cornetto aggiunto sul dorso) e inventò un rinoceronte così bello, così corazzato, così magnificamente armato, che nessuno volle per un bel pezzo vedere come erano effettivamente fatti quelli veri.

L'immagine che propongo è di Gessner, che traduce Durer in una incisione poi ripresa da Topsell per  approdare infine sul mio bicchiere; da nytimes.

***

Artel, Praga


I bicchieri sono disegnati, fabbricati e venduti da Artel, Praga.

Praga non è piena di tentazioni per quanto concerne gli acquisti, e questa potrebbe essere virtù, se non che  c'è un certo gusto nel vedere cose nuove e belle e curiose. Artel ti dona in pieno centro una sosta di divertimento entro una sequenza di negozi veramente poco seducenti.

La rotondetta e ingannevolmente casalinga d'aspetto Karen Feldman - se non fosse per un certo lampeggìo dello sguardo - è venuta da NY (praghesi, che vi possino) a resuscitare l'arte del cristallo, non appena il comunismo s'è dileguato, con snobismo, eleganza e ironia, avendo il meritato successo.

Artel - che oggi ha due sedi, tutte e due centralissime - vende i suoi cristalli ma anche vari oggetti cercati con lo stesso spirito metropolitano (in primo piano la riprodotta scatola cubista di Pavel Janak, che è in vendita anche in uno degli altri pochi shop divertenti di Praga di mia conoscenza, quello del museo del cubismo).





Nella foto che segue la sede sotto Ponte Carlo; noi abbiamo fatto acquisti in  Celetná.


Dal sito di Artel

Karen Feldman
Originally from New York, Feldman moved to Prague in 1994 and launched ARTĚL in 1998 with only $2,500 of her own savings, zero experience in the glass industry, and (due to the socioeconomic conditions of a newly post-Communist Prague at that time) no telephone or fax machine for the first year! The company has grown significantly since those humble beginnings, and now enjoys a global reputation for the highest quality products and client roster that includes Rolls-Royce, Asprey, Manolo Blahnik, Bergdorf Goodman, and Gucci.

E me.



2 commenti:

Anonimo ha detto...

grazie per i racconti e i riferimenti, sono splendidi questi bicchieri

giulia pignatelli ha detto...

bellissimi i bicchieri e grazie per informarci di cose che altrimenti non sapremmo.. io almeno, no :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...