lunedì 29 giugno 2020

Timballo di tagliatelle e melanzane


Teo fa una ricetta di Artemisia

Un'orchidea di quelle non usuali, mai rifiorita prima, ecco che fa bocci, e tira fuori un fiore dietro l'altro, un po' smangiucchati (da chi? come si permette?); il solanum dell'infanzia fiorisce con le sue stelle commoventi. La reclusione mi fa apprezzare i timballini per due, ne fo uno dietro l'altro, hanno anche il super pregio di poter essere allestiti, mollati in frigo e poi cotti alla bisogna. Mi lancio nel molto semplice - garantito buono: tagliatelle e melanzane. Mollo tutto a Teo, assai perplesso su "foderare con fette di melanzana", ma dopo una partenza di chi non ha mai fatto timballi, si riprende bene.

Affettare per il lungo 2 melanzane viola allungate, cospargere le fette di sale grosso, metterle ad asciugarsi in uno scolapasta.

Sgrullare dal sale e friggere le fette in olio d'oliva (o di arachidi) profondo, asciugarle su carta da cucina.

Cuocere al dente 100g di tagliatelle all'uovo (ho usato le ottime di Cipriani) in acqua bollente salata.

Sugo di pomodoro: aglio, olio d'oliva, peperoncino, 400g di passata di pomodoro, sale, 20' di cottura.

Condire le tagliatelle con metà del sugo.

Imburrare bene uno stampo da timballo, cilindrico, di 13cm per 8cm, apribile.

Cospargerlo con cura di pan grattato.

Foderarlo con fette di melanzana. 

Tagliatelle sul fondo, poi sottile fettine di mozzarella, parmigiano grattugiato, due cucchiaiate di sugo; strato di melanzane, di nuovo tagliatelle etc., strato di melanzane, di nuovo tagliatelle etc. (in tutto tre strati di tagliatelle e due di melanzane, senza contare il fondo e il coperchio), finire con le melanzane.

Pressare delicatamente.

Pangrattato, fiocchetti di burro

Forno a 180° per 30/35'.

Attendere 10' prima di sformare.










Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...