venerdì 24 gennaio 2020

Chutney di cocco e cipolla. Onion Coconut chutney, Vengaya Coconut chutney, Tamil Nadu. India del Sud


Di Artemisia

Inseguo deliziosi chutney assaggiati in Kerala. Provo questo, da vegrecipesofindia.com; risultato un po' forte e aspro (avrò sbagliato qualcosa), ci facciamo tutti indiani (Teo, Nunchesto, io) assaggiando e correggendo; ci infilammo cocco triturato, latte di cocco, e ne risultò codesto chutney onion-coconut che a Nunchesto piacque molto (anche ad altri, in effetti). Ho raddoppiato le dosi. Studiando queste ricette scopro i peperoncini del Kasmir, lunghi, cornuti, giravoltanti, delicati, molto capaci di arrossire, arrossare. Il riso è il magnifico matta rice, o red rice del Kerala.

Scaldare 1cucchiaio di olio di sesamo (o di girasole, o di arachidi) in una padella.

Abbassare la fiamma e aggiungere 1 cucchiaino di chana dal (ceci neri decorticati), e 1/2 cucchiaino di urad dal (lenticchie nere decorticate). Rosolare fino a quando i dal diventano dorati; attenzione a non bruciarli.

Aggiungere 2 o 3 cornutissimi peperoncini rossi del Kashmir. Soffriggere per alcuni secondi fino a quando cambiano colore e sprigionano aroma. Fuoco lento, in modo che non si brucino. I peperoncini rossi kashmiri danno un bel colore e non rendono piccante il chutney.

Aggiungere 1 tazza di cipolle e 1 o 2 spicchi d'aglio tritati. Mescolare e soffriggere a fuoco medio-basso, fino a quando le cipolle non sono ben dorate. Spegnere la fiamma e far raffreddare.

Frullare la miscela aggiungendo 1/4 di cucchiaino di pasta di tamarindo (togliendo prima i semi) e del sale.

Aggiungere 1/4 di tazza d'acqua e frullare ancora per ottenere una pasta liscia. Mettere da parte.

Tadka:

Scaldare 2 cucchiaini di olio di sesamo (odi girasole, o di arachidi) nella stessa padella o in una apposita padella tadka (l'ho ordinata, è per via, è bellissima). Mantenere la fiamma al minimo.

Aggiungere 1/2 cucchiaino di semi di senape nera e lasciarli scoppiettare.

Aggiungere un pizzico di assafetida e 5-6 foglie di curry. Rosolare fino a quando le foglie di curry diventano croccanti.

Sempre a fiamma bassa, aggiungere la chutney. Mescolare.

Aggiungere circa un 1/4 di tazza d'acqua (o più, decidere la densità voluta) sciacquando la ciotola in cui stava la chutney.

Mescolare molto bene, spegnere la fiamma.

Risultando il tutto alquanto forte e aspro, a questo punto aggiungemmo:

Una cup di polpa di cocco triturata (in realtà, un altro chutney dove della polpa di cocco è stata condita con pochissimo peperoncino verde e zenzero e un tadka di olio di cocco e semi di mostarda nera, foto sotto, ne avevamo; voi mettete polpa di cocco nuda e cruda). 

Latte di cocco
fino a soavità e fluidità desiderate.


Nel menu Gennaio 2020. Catturo gli dei e ci avvolgo gli ospiti
 













Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...