mercoledì 13 novembre 2019

Zuppa di zucca, porcini e carta da musica



Di Artemisia
 
Vedi anche Zuppa di carta da musica, zucca e verza; Zuppa gratinata di zucca con pane carasau e finocchiella; Zuppa di zucca, ricotta e salvia.

Un chilo e 200g di zucca pesata già pulita va grattugiata, triturata grossolanamente, e messa a cuocere (con pochissima acqua se occorre) e fino a che non è tenera ma non disfatta.

Sale.

Dei porcini vanno puliti, ridotti in bocconi e cotti in olio d'oliva e poca 'nduia sino a che non sono dorati.

Procuratevi un plat sabot di porcellana da forno, versatevi sul fondo un sottile strato di zucca, quindi mettetevi dei bocconi di porcini, e del pecorino grattugiato. Un nonnulla di pepe magnifico (tipo selvaggio del Madagscar).

Coprite con uno strato di carta da musica.

Altra zucca, porcini, pecorino, pepe.

Carta da musica.

Altra zucca, porcini, pecorino, pepe.

Carta da musica.

Pecorino, un po' più di pepe.

Bagnare fino ad altezza vita con brodo di spezie (acqua sobbollita per 10' con spezie a piacere). Tenerne da parte un po' per aggiunte ove si riscaldi il piatto, che avrà bevuto tutto e sarà un po' troppo asciutto.

Forno a 180° per 40'.

Nel menu di Novembre 2019. Questo ce lo vorremo spupazzare un po'



 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...