martedì 5 novembre 2019

Zuppa di zucca gratinata n.2


Di Artemisia 

Ottobre comincia ad avere un'aria davvero autunnale, la terra bagnata è costellata di foglie, finalmente le zuppe! E che siano croccanti, dorate, fondenti, fumanti. In AAA c'è una Zuppa di zucca gratinata n.1 che deriva dalla Soupe à l'oignon gratinée. Zuppa di cipolle gratinata. Da Courtine. Come a Lione. Quindi strutto, brodo di carne. Per la Zuppa di zucca gratinata n.2 l'ispirazione resta, ma tutto è vegetale: olio d'oliva, brodo di spezie.

Un gran tegame: velarne il fondo con olio d'oliva.
 
Aggiungervi tre cipolle pelate e triturate (le schiaffai nel tritatutto), e due  spicchi d'aglio ridotti in crema.

Aggiungervi un peperoncino (tritato intero, semi inclusi, con le cipolle, si rivelò di grande potenza: non eccessiva, ma state in campana con questo vegetale, può essere più prudente togliere una parte dei semi e vedere successivamente se fu abbastanza potente: le aggiunte sono possibili, le sottrazioni sono più difficili).

Cuocere girando fino a che le cipolle non si sono asciugate e stanno quasi per virare verso il dorato.

Aggiungere 1kg e 200 di zucca (pesata già sbucciata e pulita di semi e filamenti) triturata grossolanamente.

Farla brevemente insaporire con la cipolla, girando.

Aggiungere brodo di spezie a coprire. Tenerne dell'altro accanto, caldo. Non so quanto sia stato in tutto, forse un litro e mezzo. Il brodo di spezie lo fo mettendo in acqua spezie miste - qui ho usato un mix includente anche arance essiccate che i cinesi vendono già pronto, aggiungendo anice stellato e cardamomo - diciamo un cucchiaio raso per un litro d'acqua, e fo sobbollire una decina di minuti. Man mano che finisce, si possono scolare le spezie, rimetterle in nuova acqua e proseguire.

Salare.

Far asciugare il brodo, rimboccare, cuocere per 40' circa. La zucca sarà tenera, ma non si ridurrà in crema, resterà granulosa.

Preparare quattro o cinque fettine di baguette un po' rafferme per ciascuno. Dorarle in padella (burro o olio d'oliva, vedete voi).

Preparare ciotole che possano andare in forno.

Un sorso di Marsala Florio secco sul fondo di ciascuna.

Due mestoli di brodo di zucca.

Deporre sulla zucca tre fettine di baguette affiancate, cospargerle senza avarizia di groviera grattugiato con grattugia a fori grossi. Altre due fettine, altro groviera (il doppio strato è una golosità alla Courtine).

Forno a 180° per 15', fino a doratura accentuata e fusione perfetta del formaggio.

Ciotole in tavola ben calde.

Nel menu di Ottobre 2019. La casa comincia ad avvolgersi delle dense ombre piene di fantasmi invernali







2 commenti:

GufettaSiciliana ha detto...

Che spettacolo!

isolina ha detto...

e che zuppa, le gratinate sono le regine dell'autunno inverno

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...