martedì 18 luglio 2017

Causa limeña peruviana; sformato di patate con uova e gamberetti


 
Di Artemisia

Dolcesca mi ha introdotto alla causa peruviana; grazie a un fidanzato che ebbe, anch'io mi giovo di belle ricette peruviane, tipo la (lo?) ceviche, o la chupe de camarones, e ciascuna diventa un acquisto duraturo. Scopro che la causa è un pasticcio di patate lesse schiacciate, arricchito di aroma d'aglio, che ha origini precolombine, e che nel virreinato conquista il succo di lime; oggi si presenta con dentro molte cose, dall'uovo sodo, all'avocado, al pollo, al pesce.

Mi faccio limeña nell'animo e la mia prima la preparo così:

Quattro patate lesse: due schiacciate da calde e due affettate una volta fredde.

Le schiacciate le mescolo con 50g di spinaci lessati e strizzati, un peperoncino verde piccantissimo privato dei semi e affettato finemente - lo tocco senza guanti e brucio un'ora - un cm di aglio cinese tagliato a fettine minute; condisco con olio d'oliva e sale. Penso di usarle come legante degli altri ingredienti. Alla causa, che può anche presentarsi come uno sformato grande, voglio invece dare forma cilindrica individuale, con una fascia di metallo cilindrica appunto.

Preparo poi una coppetta con dentro un bel mazzetto di erba cipollina affettata finemente, un tronchetto (5cm) di zenzero fresco grattugiato, un altro peperoncino verde piccantissimo privato dei semi e affettato.

In un'altra vanno quattro uova sode sbucciate e ridotte in grumoli con il coltello.

400g di gamberetti (pesati già puliti) vengono lessati.

Metto il cilindro di metallo (bagnato per aiutare la causa a scivolare fuori) nel piatto, ne copro il fondo con la pasta di patate, la schiaccio con le dita (inumidite, per evitare che si incolli); copro con fette di patate, schiaccio; metto un cucchiaio di uovo, lo livello; metto due cucchiaini di erba cipollina e compagnia, un altro cucchiaio di pasta di patate; infine ci spingo dentro delicatamenete una corona di gamberetti. Come tocco finale, un giro di citronette (olio d'oliva, sale, lime in emulsione) e un rametto di menta infilato nel mezzo.

La causa la accompagno, come ho visto fare da Dolcesca, con un piatto di insalatina arricchita dai restanti grumoli di uovo sodo e condita con critronette.

Sono soddisfatta della mia causa.

Nel menu di Luglio 2017. Festeggiare comunque

 
Tra gli ingredienti sul tavolo ci sono anche quelli della ceviche che l'ha accompagnata. Nei piatti in fondo, del pane sfogliato uzbeko, servito caldo con i piatti freddi.






3 commenti:

GufettaSiciliana ha detto...

Che bella ricetta! Grazie per averla condivisa!

isolina ha detto...

innamorata di questa causa, bellissima causa davvero

artemisia comina ha detto...

grazie e tutte e due, a presto la versione di Dolcesca.

Isa: penso proprio sia adatta a voi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...