martedì 20 giugno 2017

Pie di rombo, porcini e guanciale





Di Artemisia

Vado al mercato, vedo i porcini, penso a questi pesci di sfoglia con pancetta affumicata e rana pescatrice, faccio una pie; molto riuscita, semplice, veloce, buona.

Coprire il fondo di una teglia di porcellana da forno di 26cm di diametro con delle fette di guanciale sottilissime (forse  mezzo etto).

Trifolare (aglio - poi tolto - e olio d'oliva sul fondo di un tegame, funghi, cottura breve, sale, pepe) 500g di porcini tagliati a fette.

Mettere i funghi sopra il guanciale.

Sfilettare 400g di filetto di rombo ben spinato, metterlo sopra i funghi.

Coprire con un coperchio di pasta sfoglia (o di brisée).

Sul coperchio - spennellato di rosso d'uovo battuto - ho poggiato un pesce di pasta (ovale di pasta,pinne,stelle per occhi) e fatto ghirigori ondosi con la punta di un coltellino.

In forno a 180° per 30'.

Sul tavolo di  Giugno 2017. Dei tirocinanti vengono introdotti all'arte della tavola d'antan





5 commenti:

GufettaSiciliana ha detto...

Complimenti per la presentazione!

ilcavallodibrunilde ha detto...

mi associo!:-)

p.s.
l'umidità del pesce non comprometta la friabilità della sfoglia?

artemisia comina ha detto...

il bello del modello pie: il solo coperchio senza base di pasta è perfetto per farce molto umide e sugose.

qbbq ha detto...

...... già i porcini? caspita!--- comunque: porcini, rombo, guaancial e sfoglia... what's NOT to like??

artemisia comina ha detto...

anch'io mi sono detta: porcini caspita :D

l'insieme sta benissimo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...