giovedì 4 maggio 2017

Linguine con il pesto, come una volta; ma con yogurt e fave.



Di Isolina detta Brassica Illirica

Questo pesto mi fu insegnato tantissimi anni fa da una meravigliosa cuoca ligure, Antonietta, e ogni tanto lo rifaccio come lo ricordo, forse non proprio alla lettera, ma con lo spirito.

Due cucchiaiate di yogurt (invece della mitica prescinsêua, quella quasi ricotta di altri tempi), sale, aglio, olio d'oliva e tanto basilico. Il tutto frullato (fu propio lei a dirmi che era meglio non cercare di farlo con il pestello) a crema.

Lo yogurt lo rende cremoso anche riducendo la quantità di olio, nulla togliendo al risultato, anzi, ingentilendolo.

E' chiaro che la freschezza del basilico ha il suo peso e che il basilico deve essere tipo ligure a foglia piccola. Io tolgo anche le eventuali nervature delle foglie più grandi. Fra le semplici cose mediterranee, secondo me ha un posto di primo piano.

In questa stagione l'aggiunta di tenere fave lo arricchisce piacevolmente.

Prima dei Tagliolini al pesto con le fave, dei Piccoli fritti di zucchine ed erbette; per finire un nonnulla di Morbier e un formaggio triplocremoso, tipo Brillat Savarin.

 
 

4 commenti:

polepole ha detto...

Mi ispirano un sacco, questi abbinamenti: lo yogurt, le fave fresche... un bel po' di freschezza in arrivo! Le provo, vado giusto a cercare le fave fresche, che per lo yogurt mi sono organizzata con l'autoproduzione! :)

simona resega ha detto...

Prossima volta ti porto la Prescinsêua...

GufettaSiciliana ha detto...

Mi hai dato un'idea fantastica: ho raccolto le ultime fave e questa ricetta fa proprio al caso mio!

isolina ha detto...

Simona! grazie, quando vieni???

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...