venerdì 31 luglio 2015

Tatin barocca con le mele intere



Di Artemisia che si è chiesta come sarebbe stata una tatin con le mele intere.

Ho svuotato delle mele renette non troppo grandi, sbucciate, con il cavatorsoli. Nel foro ho messo un fiocchetto di burro, un cucchiaino di zucchero scuro e delle briciole di amaretti.

Ho fatto fondere una noce di burro e caramellare tre cucchiaiate di zucchero scuro in una teglia, poi ho messo le mele e le ho fatte cuocere 20' in forno a 200°; quindi ho interrotto il tutto e ho fatto raffreddare le mele (sulle mele bollenti la pasta si disferebbe).

Un'ora prima di servire ho ripreso la cottura per 30', sempre a 200°, con le mele coperte di pasta brisée (200g farina, 100g di burro, un uovo, qualche goccia di essenza di vaniglia, un pizzico di sale e uno più abbondante di zucchero).

Prima di sformare, ho fatto colare il liquido di cottura inclinando la teglia e impedendo la catastrofe bloccando la torta con un coperchio.

Il piatto su cui la rovesciate deve avere buona tempra, specie per il calore che dovrà sopportare.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...