lunedì 20 aprile 2015

Uova a susciello (suppongo).


Da Artemisia

Piatto napoletano di cui sento parlare mentre giro intorno alle uova - fate un confronto con le oeufs en meurette, uova cotte nel vino di Borgogna, altrettanto contadine (meno rustiche nella versione Loiseau). Fatto di avanzi, dicono. E così feci.


A occhio, 300g di sugo di pomodoro avanzato; in un tegame, con altrettanto di acqua; quattro fette di soppresa con l'aglio strappate in pezzi, un peperoncino sminuzzato, sale; sobollire; quattro foglie di basilico.

Ci butto due uova sgusciate, tre - quattro minuti di altri sobollimenti. Stop.

Tiro su le uova con la schiumarola e le deposito in due fondine, quindi le sommergo con il brodo.

Sopra, caciovavallo grattugiato con grattugia a fori grossi.

Fettine di palatone.

Non so se gli esperti susciellisti così farebbero, ma erano così buone...

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...