sabato 31 gennaio 2015

Frittura di pollo, da sballo


 Di Isolina

Ogni tanto un fritto ci vuole e deve essere più che buono, e in questo caso lo era davvero. Tutto, o quasi, sta nell'impanatura.

Il petto di pollo l'ho tagliato in filetti e messo ad infrollarsi in uovo sbattuto con un cucchiaio di latte.

Nel frattempo ho preparato l'impanatura mescolando pane grattato, farina di mandorle (ca.1/3), un cucchiaino di pimenton, un cucchiaino di pepe, un cucchiaino di mango verde macinato (questa spezia ovviamente può essere sostituita).

I filettini li ho passati accuratamente in questo miscuglio, poi di nuovo nell'uovo e quindi di nuovo, leggeremente, nell'impanatura. Ho pressato bene e ho lasciato riposare in frigo.

Frittura a 160/170°.



A parte una salsina piccante, miscuglio Amedeico. Mangiato con le mani, golosamente.




Nota di Artemisia: mentre Isolina e Amedeo mangiavano il pollo con le mani, se vi foste affacciati, avreste visto quel paesaggio. 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...