venerdì 19 settembre 2014

Cheese cake ai pistacchi



Base: frullare 180g di biscotti, versarvi 80g di burro fuso.

Stenderla sul fondo di uno stampo rotondo (diametro da 22 a 24cm, fascia apribile alta 6/7cm) foderato con carta forno. Rendere compatta la base con il dorso di un cucchiaio e le mani; in freezer a rassodare per 15'.

Mettere in acqua fredda 3 fogli di gelatina.

Fare uno sciroppo bollente con 100g di zucchero e 25g acqua (un ¼ del peso).

Montare a spuma 2 tuorli, versandovi a filo lo sciroppo bollente.

Montare nel robot 500g di ricotta di capra e 100g di crema di pistacchi (100g).

Aggiungere i tuorli montati.

Strizzare la gelatina dall'acqua fredda e farla scogliere in mezzo bicchiere d'acqua bollente. Una volta intiepidita, mescolarla delicatamente al composto di ricotta.

Aggiungere 250g di panna montata, mescolando molto piano dal basso verso l'alto.

Versare il composto nello stampo e assestarlo con delicati colpetti, in modo che non ci siano bolle d'aria.

Mettere la torta a rapprendere in frigorifero per almeno 4 ore.

Aprire la cerniera, sfilare la torta e servirla con una spolverata di pistacchi tritati. Altre bellurie possono venire in mente, tipo un par di foglioline di menta, qualche chicco d'uva spina, del ribes bianco.


Nota: io ho usato una fascia d'acciaio poggiandola su una base di cortoncino dorato; il composto semiliquido sarebbe scappato da tutte le parti - in ogni caso un po' è filtrato fuori - se non avessi infilato il tutto in freezer. La ricotta di capra è da me molto amata; ovviamente potete sostituirla con quella che preferite e se lo trovate, con il formaggio quark.


La torta sul tavolo di lavoro che ha rallegrato, insieme a un'altra, una mattonella fondente di cioccolato e frutta secca, squisita, di Grezzo.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...