giovedì 5 giugno 2014

Riso venere e zucchine


 Di Isolina

Come c'è stata la stagione del cavolo, adesso ha iniziato in grande corsa quella delle zucchine (o zucchini). Le combinazioni con il riso sono innumerevoli, ma questa mi è sembrata davvero vincente e avvincente, tanto che la ciotola è stata così ripulita che sembrava fosse passata la nostra amica volpe.

Il riso venere, è stato bollito (senza sale), ben scolato, aggraziato da un po' di burro e lasciato gonfiare nella pentola di cottura coperta da un panno e dal coperchio.
In padella ho messo a soffriggere cipolla, peperoncino rosso e peperoncino verde, fienogreco, bacche di crespino. Ho aggiunto le zucchine tagliate a dadolini (importante il dadolino piccolo e regolare quanto possibile per cottura veloce e bellezza), ho salato e fatto andare a fuoco abbastanza vivace per scarsi 10 minuti.
Alla fine ho aggiunto il riso e mescolato ben bene.
Dolce e piccante e le bacche di crespino scoppiavano in bocca con sapore misterioso e acidulante
Per la serie il massimo del minimo...

2 commenti:

la belle auberge ha detto...

Per me, uno dei piatti piu' appaganti e' proprio del semplice riso bollito accompagnato da una padellata di zucchine. Pero' bisogna dire che le zucchine devono essere di una certa qualita'; le tue mi sembrano delle ottime romanesche, senno' il sogno si trasforma in una delusione ;)

isolina ha detto...

come hai ragione! Ovviamente le miei sono fresche di orto e… non romanesche, ma fiorentine. A onor del vero molta differenza non mi pare ci sia