sabato 17 maggio 2014

Erba aglina, aglio cinese, erba cipollina cinese, chinese chives, oriental garlic, chinese leek



Dal prezioso Mercato Esquilino arrivò l'erba aglina (isieme al già noti talli dell'aglio cinesi).

Così dice l'azienda bonato:

Pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Lillaceae. Presenta un bulbo ovale. Le foglie sono lisce, piatte, verdi e lunghe fino ai 40 cm profumate di aglio. Fiore stellato , delicatamente profumato, di colore bianco crema; fioritura da Giugno a Settembre.
Coltivazione: L'Erba aglina è una pianta rustica (-30°/-20°), a crescita rapida, poco esigente, predilige terreni fertili e ben drenati ed esposizioni soleggiate o mezza ombra. Annaffiare al bisogno. Riposo vegetativo in inverno, sparisce totalmente la parte aerea, che ricompare in primavera.
Raccolta e conservazione: Le foglie fresche si raccolgono da inizio primavera. Se sono piantate in semenzaio riscaldato o in serra, si possono raccogliere le foglie anche durante l'inverno.
Uso in cucina: L'Erba aglina si usa quasi esclusivamente fresca poiché ha un aroma lieve che si perde facilmente. Viene utilizzata in cucina perché pur mantenendo l'aroma dell'aglio è molto più digeribile e non dà problemi di alitosi. Serve per guarnire piatti di pesce e di carne.

Se esploriamo un po' di più, con i nomi Chinese chives, Oriental garlic, Chinese leek, vediamo però che l'Asia la usa abbondantemente in ogni tipo di raviolo. Si usa ogni parte della pianta, che ha pure bei fiori.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...