giovedì 3 marzo 2011

Trifle Biancaneve di pere con l'Alchermes

Di Artemisia

Volevo fare un dolce con poca fatica e poco tempo.

Avevo una crema di pere (4 pere a dadini cotte per 10' con un cucchiaio di zucchero ogni pera e un po' di zenzero fresco grattugiato, quindi in fine un sorso di Cointreau, il tutto molto finemente frullato).

L'ho mescolata delicatamente a dello yogurt greco intero. Rapporto: metà e metà, circa 400g di crema e altrettanto di yogurt.

Ho aggiunto una tazzina da tè (prima di montarla) di panna montata.

Ho messo sul fondo di un plat sabot dei savoiardi spennellati di Alchermes (sempre mi commuove quel rosso, sa di festa e di bambini).

Ho sbucciato e tagliato a tocchetti molto piccini tre grosse pere mature e le ho bagnate con il succo di un limone, quindi le ho versate sui biscotti.

Ho coperto tutto con la crema di pere e yogurt e infilato in frigo.

Era un dolce imperfetto: biscotti non abbastanza bagnati, pere non sufficientemente ad essi intrinseche; ma con un certo non so che che mi fa desiderare di riprovarlo; forse anche per quel bianco e quel rosso Biancaneve.



2 commenti:

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Parole magiche: dolce, senza fatica, poco tempo...alkermes, e le "pesche" della mia infazia...

artemisia comina ha detto...

simonetta, sento l'urgenza di rifarlo presto, come se avesse qualcosa di semplicemente seducente, e perché lo voglio "perfetto".

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...