mercoledì 2 febbraio 2011

COPENHAGEN. NATIONALMUSEET. INUIT. FARSI BELLI.

Il Notionalmuseet dedica alcune stanza agli inuit. Del resto il bel Rasmussen antropologo ed esploratore dal profilo rapace (lo sapete che aveva provato a fare l'attore e il cantante d'opera?) era mezzo danese e mezzo imuit, e la Groenlandia è "a un passo" almeno come rapporti storici e politici.

Sono stata sorpresa dalla ricchezza seduttiva dell'abbigliamento, che avevo sempre immaginato esclusivamente di una massima e spietata funzionalità, con un design molto Bauhaus. Invece, anche profusione di perline, di intere mantelline di perline declinate in arcobaleno, stivali coloratissimi e ricamati (da farsene fare un paio), pettorine di lino ornate di ghirlande di rose, esotiche stoffe a fiori, pizzi, cappellini vezzosi, slip di pelo (!), calzoncini a bande colorate per starsene in interni confortevoli (in vista di rivestirsi di molteplici strati ove si affrontasse il gelo).

2 commenti:

neve* ha detto...

Che belle le mantelline e gli stivali, che fascino gli inuit.

artemisia comina ha detto...

E' un pezzo che sto cercando un libro dove c'erano brani di Boas sulla cultura sciamanica, bellissimi. Ma e' disperso in casa. Grr.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...