mercoledì 2 dicembre 2009

Novembre. La cena dello spezzatino d'agnello turco con le verdure invernali





Novembre 2009. La cena dello spezzatino d'agnello turco con le verdure invernali. Ma anche del piatto buttato: c'erano Cipolle stufate sotto sale, farcite di fonduta di fontina e tartufo, volate nel secchio: erano salate. Il resto ci salvò: Mousse di spinaci,Spezzatino d’agnello turco con le verdure invernali, Riso iraniano con le erbe, Pan di fuoco con cioccolato e peperoncino, Crema di pere al cioccolato bianco. Vulcaia Fume' Sauvignon 2007 Inama, Amarone della Valpolicella Senza Titolo 2000 Musella.


Spinaci Cibreo, ovvero mousse di spinaci

Spezzatino d’agnello turco con le verdure invernali

Riso iraniano con le erbe

Pan di fuoco con cioccolato e peperoncino

Crema di pere al cioccolato bianco









Le dannate cipolle




11 commenti:

frenci ha detto...

bella apparecchiatura, messa in risalto dal tuo ormai familiare tavolo nero... adesso ho capito l'impiego dello yogurt nella crema di pere (io più banalmente avrei pensato alla panna montata)... si trattava di una cena di ispirazione mediorientale! ciao artemisia, a presto (superlavoro,superstanchezze e mia superbaby permettendo)

Artemisia Comina ha detto...

se gli armadi non mi imponessero un giusto limite, mi riempirei di piatti...

quanto allo yogurt, prescindeva dal medio oriente - oppure, oramai mi ci sono identificata! :)) - volevo proprio la sua specifica cremosità liscia, differente dall'ariosità soffice della panna.

terry ha detto...

Che cenetta....menù da bave e poi che servizio...hai preparato la tavola davvero bene... e adoro quei piatti!
complimenti!

Mimmi ha detto...

Che bella tavola con questi accostamenti cosí estremi e tuttavia omogenei tra di loro!
Per non parlare poi del menu...
buona giornata, Mik

Artemisia Comina ha detto...

grazie terry e mik; non incoraggiatemi: potrei sentirmi giustificata a comperare altri piatti! ieri mi sono trattenuta - lo spazio mi ha trattenuto - dal comperare una pentola giapponese di coccio bianco con coperchio a cono per cotture lente...ma non so se davvero mi sono trattenuta, il negozio è pur sempre a Roma :DD

miciapallina ha detto...

Vengo anche io!
.... e quanto ti invidio quella delizia di casa e quella delizia di tavolo!
che buon gusto!

nasinasi

cobrizoperla ha detto...

quell'"enigmatico e volubile"... presuntuoso o irresistibile? ;-))

Artemisia Comina ha detto...

micia, ben venuta; troveresti anche Alice con cui fare subito nasinasi :D

Artemisia Comina ha detto...

cobrizo, parrebbe, dal comportamento di chi se la scola, abbastanza irresistibile...e tuttavia, c'era in tavola anche il Musella Amarone 2004 e il confronto non era scontato.

a.o. ha detto...

Merito agli armadi, che ci salvano dal rischio di rimanere un bel giorno imprigionate da pile e pile di piatti, scodelle, zuppiere, ciotole e ciotoline, ovvero chicchere, e terrine, insalatiere, raviere... dimenticato qualcosa?

Artemisia Comina ha detto...

sì, hai dimenticato quella legumiera di porcellana di Strasburgo, antica, che non comperai e che ancora rimpiango :DD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...