martedì 24 giugno 2008

Torta rustica di melanzane.


di Dolcesca

Pasta briséè: 300g di farina, 150g di burro, 1/2 bicchiere acqua gelata.
In un recipiente o su un piano lavorare farina e burro insieme velocemente. Con le mani, o con una spatola quando fa caldo. Si formerà un impasto sgranato che va lavorato aggiungendo un pizzico di sale e il mezzo bicchiere d'acqua. Una volta compatto metterlo nel frigo per mezz'ora.

Farcia: tagliare 800g di melanzane a tocchetti con tutta la buccia, salarle e lasciarle una notte a riposare. Sciaquarle, asciugarle e metterle qualche ora al sole perchè siano ben asciutte. Stufarle a fuoco medio in due cucchiai d'olio extra vergine d'oliva, con uno spicchio d'aglio e una foglia di alloro, fino a che non sono morbide e asciutte.

Una volta tiepide, frullarle e aggiungere 350g di ricotta lavorando l'impasto con una forchetta. Aggiungere quindi 2 tuorli e 2 uova intere, un bel mazzetto di prezzemolo e uno basilico triturati e 50g di parmigiano, che deve dare solo un aroma.

La pasta, stesa, va messa in uno stampo tondo medio (apribile per estrarla senza romperla) di 3.5, 4 cm di bordo; il ripieno crescerà un po'. Cuocerla in bianco: passarla in forno già caldo, a 200°, per circa 15' coperta di carta da forno e sassolini, per 5' senza.

Togliere la pasta dal forno, eliminare carta e sassolini, distribuire il ripieno sul fondo creando uno strato uniforme. Rimettere in forno alla stessa temperatura per 30' perchè cuocia senza colorarsi.



Accompagnamenti. Servono ad aggiungere un elemento di profumo e di freschezza, distribuendone un po' sulla torta appena prima di servirla e portando il resto a tavola, nel caso qualcuno volesse aggiungerne.


Olio al basilico: staccare le foglie di 5 o 6 bei rami di basilico e frullarlo con olio d'oliva fino a farlo diventare una crema.


Pomodori in cubetti: pomodori rossi e sodi, aperti e privati dei semi e dell'acqua di vegetazione: tagliarli in striscioline e poi in minuscoli quadratini.

5 commenti:

*PhAbYA* ha detto...

Bella ricetta, mi piace perchè anche io non rinuncio mai a condire le melanzane col basilico, e camperei di torte salate! comunque in genere, quando ho fretta e troppa voglia di melanzane le lascio a mollo per 30 min nel latte (uht va benissimo) per eliminare l'amaro, funziona benissimo!
PS= ciao artemisia!

phabya

artemisia comina ha detto...

ben tornata, phabya :)

dolcesca ha detto...

geniale la soluzione del latte... m'ingegno a creare un'occasione per provarla.

artemisia comina ha detto...

ma guarda chi si vede: DOLCESCA!

*PhAbYA* ha detto...

mi fa quasi impressione dirlo ma a volte temo di essere una donna troppo impegnata! =(

baci, phabya

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...