lunedì 28 marzo 2011

Balouza con pistacchi e latte di mandorle


Da Artemisia

Da quando ho scoperto la Balouza o Muhallabia, questo dolce semplicissimo fatto di acqua, zucchero e amido di mais me ne sono seriamente innamorata e arpeggio variazioni. Questa volta ho usato latte di mandorle come liquido e pistacchi come arricchimento di colore e gusto, mentre al posto dello zucchero ho adottato la manna.

Per dieci coppette: una tazza di amido di mais (se insistete, 250g, ma ciò che conta sono i rapporti), otto di latte di mandorle non zuccherato. Sciogliete il mais con un po’ di latte di mandorle, poi aggiungete mezza tazza di manna (oppure di miele) e il resto del latte di mandorle e mescolate a fuoco basso finché il cucchiaio non si vela. Attenzione a non far attaccare il composto; ci vorranno circa 15'.

A questo punto aggiungete 100g di pistacchi tritati (si trovano in vendita vaschette di questo peso di pistacchi di Bronte già triturati) una tazza di acqua di rose, e fate cuocere ancora per qualche minuto. Quando il composto si intiepidisce, versate in coppa o in coppette.

Sopra qualche pistacchio intero e una violetta candita.

Ha fatto parte del menu di Marzo 2012. La cena della bourride



Per tutta una gamma di balouza e muhallabia vedere questo settore di AAA dedicato solo a loro.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...