venerdì 13 novembre 2009

Ciambellone nocciole e cioccolato


di Artemisia Comina.

Non amo alla follia i ciambelloni, ma sragiono per il mio stampo turrito. Nel menu di Novembre 2002. Le Damine Sfigatine e un menu di pesce.

Mettere 200g di nocciole e 70g di cioccolato molto amaro in piccoli pezzi nel robot con il cucchiaio di zucchero scuro, triturarli finemente, rovesciare nocciole e ciccolato triturati in una tazza.

Mettere 100g di burro, 150g di zucchero e un cucchiaio di zucchero molto scuro tipo moscovado nel robot e ridurre in crema.

Aggiungere 200g di farina00, una bustina di lievito istantaneo, le nocciole e il cioccolato triturati, i rossi i 3 uova uno dopo l'altro e continuando a far girare il robot.

Stemperare con mezzo bicchiere bicchiere di latte. Versare il composto in una ciotola.

Montare 3 bianchi a neve e aggiungere delicatamente, insieme con il lievito setacciato.

Imburrare e infarinare uno stampo ad anello.

Versarci il composto.

Forno già caldo a 200° per 30'.




4 commenti:

frenci ha detto...

colazioni da favola, con un ciambellone così energetico... e se si usasse esclusivamente zucchero bruno? secondo me darebbe un aroma caramellato da non sottovalutare...

Duck ha detto...

Io invece non amo alla follia i ciambelloni (da me spesso soprannominati con alterigia: i materassoni), ma potrei sragionare per questo: cioccolato e nocciole, che bontà.

clementina urbano ha detto...

Complimenti per il blog!

artemisia comina ha detto...

@ frenci, mi piace l'idea dello zucchero bruno; che ne dici di metà panela e metà cassonade? temo che la densità degli scurissimi sarebbe eccessiva. comunque, da provare: andrebbero sciolti nel robot prima di usarli.

@ duck, il ciambellone chiede immersioni: nel cioccolato, nel tè, nel latte. allora se po' ffa'.

@ clementina, grazie, gentile clementina, e ben arrivata!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...