giovedì 28 novembre 2019

Crema di gelato al liquore


Di Artemisia

E che sarà mai una crema di gelato? Una mano santa: un dolce, piacevole, golosa crema ottenuta con un nonnulla di lavoro. Rapporti variabili, gusti a piacere e dispensa, da scolare così tal quale, da adottare come base per zuppette dolci, vedete voi. Un paio di volte fu portata in tavola in una brocchetta d'argento scintillante di freddo, e fu versata in un caso in tazzine che mi ricordano l'Abbazia di Melk, poiché le comperai da un piccolo robivecchi del villaggio ai suoi piedi, in un altro in coppette uzbeke. Si può conservare in frigo almeno per un giorno senza che faccia una piega.

Frullare finemente del gelato - qui si trattava di un misto di cioccolati di vari tipi, dolci e amari, e qualcuno con un che di nocciola, più po' di crema di vaniglia - e un liquore - aggiunsi Grand Marnier, ma potete sbizzarrivi.

Nel menu di Novembre 2019. I tre strateghi

Nel menu di  Novembre 2019. Passaggi di mano





Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...