domenica 26 marzo 2017

Cosciotto e stinco di agnello al forno, a farfalla. Butterflied lamb.




Di Isolina, overo Brassica Illirica.

Dire disossato non rende l'idea e poi non è del tutto disossato... Butterflied leg of lamb.

Cosciotto di agnello aperto; io ci lascio l'osso in mezzo così, con moltissima fantasia, si potrebbe veramente dire a farfalla.  Aprirlo, permette una cottura perfetta ed estrema facilità di taglio una volta cotto.



Ordunque, munita di coltello giusto, ho inciso il cosciotto di agnello lungo l'osso e poi man mano ho allargato i lembi. Lo stinco, anch'esso vagamente aperto. Non sono una brava macellaia, ma alla fine me la sono cavata.

Ho ben strofinato la carne con sale, menta secca, peperoncino, scorza di limone.

L'ho messa in tegame da forno, e irrorata di succo di limone e olio d'oliva. Ho messo intorno i limoni strizzati. Sul fondo un velo di vino bianco.

In forno ventilato a 180° per due ore. La temperatura interna a fine cottura deve essere di 77°.

 Come aiuta enormemente usare il termometro!



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...