martedì 15 dicembre 2015

Cake alle Mandorle in veste croccante


 
  

Artemisia fa una ricetta di Ivana, del vecchio forum cucina.it, con piccole modifiche.


Imburrare uno stampo da cake e rivestirlo di carta da forno (il burro fa aderire bene la carta).

Montare 175g di burro con 175g di zucchero; aggiungere alternativamente 225g di farina setacciata con  un cucchiaino e 1/2 di lievito e 3 uova, un uovo per volta, amalgamando.

Aggiungere 150g di farina di mandorle, 50g canditi misti a dadini (ho usato zenzero e papaia) e qualche cucchiaio di latte (il composto dovrà essere morbido ma sostenuto).

Versare nello stampo, livellare.

Sulla superficie, 25g di zucchero di canna scuro, prima messo in una tazzina e appena spruzzato d'acqua (ho fatto come per una benedizione) in modo che si inumidisca ma non si inzuppi; poi mescolarlo, tirarlo su con i rebbi di una forchettina, distribuirlo.

Distribuirvi su anche 25g di mandorle con la buccia triturate.

Infornare a 160° per 1h e 15' circa.

Provare la cottura con lo spiedino.

Ivana dice: se il dolce è ben fatto, sarà rigonfio e dorato e in superficie si formerà una croccante crosta gustosa.

Artemisia aggiunge: buono. Foto del dolce tagliato, con ispettore.

4 commenti:

la belle auberge ha detto...

Non so se è più accattivante la torta o il gatto ;-)

artemisia comina ha detto...

:) :)

qbbq ha detto...

Un altro modo per ottenere una crosta mandorlosa (o altro frutto secco) sulle torte e' quello di amlgamare bianchi lermente sbattuti con zucchero e lamelle di mandorle. Io uso spesso questi "sopra" croccani per aggiungere appunto una consistenza diversa (e buona). S

artemisia comina ha detto...

essenziali queste vesti croccanti! auguri Stefano

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...