mercoledì 25 novembre 2015

Sfogliata dolce di ricotta


Da Artemisia, che fa una ricetta del Talismano della felicità e aggiunge piccole note.

Setacciare 250g di ricotta, unirvi un cucchiaio di scorza d'arancia candita a dadini, uno di uvetta, 120g di zucchero, qualche goccia di estratto di vaniglia.

Preparare una crema con un tuorlo d'uovo, 25g di zucchero, 25g di farina00, un bicchiere di latte. Unirla alla ricotta.

Aggiungere uno/due cucchiai di rum.

Fare un disco di pasta sfoglia di 20cm di diametro e mezzo cm d'altezza e un altro dello stesso diametro ma un po' più sottile.

Poggiare il secondo disco su carta da forno messa sulla placca del forno. Stendervi il composto di ricotta, lasciando due cm torno torno, bagnarli con l'uovo battuto.

Ricoprire con l'altro disco. Pigiare pian piano per far combaciare i due dischi. Rifilare con un coltellino molto affilato le sbavature, facendo attenzione a non schiacciare la pasta, che non gonfierebbe più.

Velare d'uovo battuto, badando che non coli sui bordi e passare in forno per 30-35'.

15 minuti prima di estrarre dal forno, cospargere di zucchero a velo per fare un leggero strato caramellato. Mettere il grill negli ultimi minuti, sorvegliando (oppure usare il cannello).


Nota: stress nel tirarla fuori dalla teglia: di qui il consiglio di usare carta da forno (non l'avevo messa e il Talismano ovviamente non ne parla, essendo del tempo che fu) . I tempi T. erano 20' di cottura, gli ultimi cinque a caramellare; ma dopo 25' era ancora  pallida e impolverata di volatile candido zucchero; aumentando tempi e temperatura e puntando su ventilato più grill, alla fine...




A novembre è arrivata una micia di quattro mesi che cresce di due centimetri al giorno.

***********************

Aggiornamento del 29 novembre

In cui cambio tecnica per caramellare e la caramellatura riesce. 







Ripescare la ricetta mi ha dato voglia di rifarla. Ho inciso il disco di pasta sfoglia bimby, prima spennellato con rosso d'uovo appena diluito con un goccio di latte, con la punta di un coltello affilato; quando la torta è arrivata a doratura, l'ho tirata fuori, spennellata con cura con zucchero a velo diluito con pochissima acqua e rimessa in forno attivando il grill; dopo poco - occhio o bucia! - era ben caramellata.

Viene piacevolmente sottile. 

Ne Il pranzo dei seminaristi soddisfatti.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...