martedì 8 settembre 2015

Fine agosto. Venezia. La cena della luna piena e delle patate mannare.


Venezia. Fine agosto 2015. La cena della luna piena e delle patate mannare. Questa estate ho subìto l'afa come un'offesa; è da matti, ma non basta saperlo. Tuttavia non volevo cedere alla pura sopravvivenza e a fine agosto ho fatto tentativi di cena in altana; come premio si avevano vento benedetto e panorama, il costo era arrampicarvisi, ma con l'aiuto di Pomaurea e Nunchesto si poteva fare. Eravamo in otto. Da una parte tramontava il sole, dall'altra sorgeva l'enorme luna: entrambi di un compatto fuoco rosso ciliegia; nelle foto si dissanguano cedendo colore al cielo. La notte calava veloce sulla laguna nord con strisce di fiamme su Murano; le ultime immagini - crumble e frullato di cetrioli - sono macchie colorate da una lampada accecante che trasformava il buio intorno in colate di pece. Le patate del ruoto dopo due ore e mezzo di forno erano "al dente": evidentemente, mannare; la gentilezza di Germana voleva spingersi all'ingoiarle come niente fosse: per fortuna c'era altro cibo e la quiche era ottima. Menu: Albicocche farcite di robiola ed erbette; Taleggio avvolto nella pancetta e rosolati; Quiche di baccalà mantecato; Ruoto di patate, calamari e pomodori; freddissimo Frullato piccante di cetrioli con anima dolce; Pane con le olive; Crumble di albicocche e fichi con il cioccolato amaro e lo zenzero candito. Champagne e vari vini veneti tra cui alcuni portati dagli ospiti.



albicocche farcite di robiola ed erbette;

tocchetti di taleggio avvolti nella pancetta e rosolati;

quiche di baccalà mantecato;

ruoto di patate, calamari e pomodori;

pane con le olive;
  
freddissimo frullato piccante di cetrioli con anima dolce (fatto da Pomaurea che segue una ricetta di Isolina)

crumble di albicocche e fichi con cioccolato amaro e zenzero candito (un solo strato di fichi e albicocche, 200g di farina, 100di cioccolato molto amaro al 75%,  pezzetti di zenzero candito, 70g di zucchero, trutto frullato fino a granulosità e steso sulla frutta; forno a 200° per 30').





 

3 commenti:

isolina ha detto...

Magia dell'altana sempre rinnovata. Felice di esserci arrivata in forma di ricetta.

artemisia comina ha detto...

magari pensiamo a far arrivare il resto :)

isolina ha detto...

magari magari magari ci si deve ragionare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...