domenica 8 marzo 2015

Tortino di scarola patate indivia riccia, con esotiche spezie.

 
Di Isolina

Ennesima versione, si dirà; è verissimo, ma è completamente diversa! Nel senso che ho usato spezie mai utilizzate prima in questo contesto e la combinazione, almeno per me nuova, di patate cotte e scarola cruda.

Scarola riccia tagliata grossolanamente, cipollotti in abbondanza a rondelle, aglio, poco, sminuzzato finemente. Il tutto in una ciotola dove ho ben mescolato e condito con olio d'oliva, pepe selvaggio del Madagascar (il mio pepe favorito del momento) e due macinate di un misto detto di spezie invernali (il nome forse per il fatto che si usa nelle bevande calde montanare?), cioè vaniglia (Orsy farà la faccia disgustata), cannella, anice, anice stellato, zenzero e chiodi di garofano. Poco sale.

 Aggiungo patate bollite e passate alla grattugia a fori larghi. Mescolo ancora molto bene.

Ne metto uno strato in un tegame da forno imburrato e cosparso di pan grattato, compatto bene e ricopro con fettine di formaggio di capra semistagionato. Poi altro strato e compatto.

In una ciotola metto un uovo, due cucchiaiate di yogurt greco ben denso e un cucchiaio di pane grattato. Mescolo bene e lo distribuisco sulla superficie del tortino, pigiando con una forchetta in modo che penetri leggermente.

In forno a 180° per 40 minuti e altri 10 minuti a 200°.

Non male davvero.




Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...