martedì 30 luglio 2013

Crumble con le albicocche caramellate



Di Artemisia

Ricorda certi gnocchi dolci mangiati in Austria, che non ho mai osato rifare. Sopporta variazioni, quindi mi vedrete usare "circa" e "come preferite". Il punto fermo è solo uno: caramellare le albicocche in forno.

Le albicocche vanno tagliate a metà, snocciolate, messe taglio in giù su una teglia coperta di carta da forno (per una teglia di circa 30cm di diametro, poco meno di un chilo).

Forno già caldo 180°, fino a che non le vedete raggrinzisi e perdere qualche succo (circa 20').

Stenderle in uno strato generoso - anche doppio - sul fondo di una teglia di porcellana da forno.

Fate un crumble; per esempio, 100g di cioccolato bianco, 200g di farina00, 60g di burro, 50g di zucchero. Verrà un po' polveroso (per questo che mi ha ricordato certi gnocchi dolci).  Oppure: 100g di nocciole e 50g di zucchero frullati insieme, poi 200g di farina, 100di burro (verrà più compatto).

Versatelo sulle albicocche.

Trenta minuti in forno già caldo a 180°.

Servite il dolce appena tiepido o a temperatura ambiente, con una pallina di gelato di crema.

Fatto per  Giugno 2013. La cena delle tartine di Nunchesto; Alice è con noi.

Anche nel menu Giugno 2015. Un piccolo buffet per una compagnia che si salutava
 






***

Novembre 2019

Qui il dolce ha un allure tutta diversa, non ricorda gli gnocchi austriaci, non c'è nulla di farinoso, ma un crumble ottimo, super croccante.

Siamo a ottobre, le albicocche di settembre, dopo essere passate dal forno, erano state surgelate. Non ne avevo abbastanza per la teglia di 28cm, per cui ne fo uno strato, ma poi su ci metto due giri di fette di pesca, che, siamo all'inizio del mese, ancora si trova al mercato.

Crumble, che riesce benissimo: 200g di farina00, 170g di burro, 200g di zucchero, sbriciolare, aggiungere una tazza di ciliegie essiccate, una di semi di zucca decorticati, sbriciolare, versare sulla frutta, disseminare di zuccherini bianchi.

40' di forno a 180°.

Sul tavolo di Novembre 2019. Siamo in venti






4 commenti:

vivasangria ha detto...

Ma nelle albicocche niente zucchero, non so.... per caramellarle?
Ciao

artemisia comina ha detto...

niente; se lo avessi messo, avrei usato un demerara o un panela, scurissimi. comunque, poco. si caramellano da sé, con i loro succhi. ho lasciato intatto il loro acidulo.

losmogotes ha detto...

letto la ricetta "in diagonale", sicura di aver capito tutto, ho dimenticato la carta da forno sotto le albicocche, non le ho trasferite ma ci ho semplicemente messo le bricciole sopra. mi sembra cmq ben riuscito. x il crumble, ho usato a occhio, 200g? farina, 50gfarina di mandorle, una manciata di fiocchi di avena, 80g? zucchero di canna, un pò di burro (60g?), un resto (2 cucchiai?) di crema di mandorle, e alla fine un cucchiaio di acqua.
decisamente troppo. o forse avevo poche albicocche. ho usato la metà ...l'altra è nel frigo x domani, con le amarene....!! buonissimo, e l'acidulo si sposa benissimo con il dolce suave delle bricciole. senza crema ne gelato.

artemisia comina ha detto...

interessante crumble!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...