giovedì 20 gennaio 2011

Rape e salsiccia come in Abruzzo.



Da Polsonetta Aprutina

Portata da un dono di prodotti abruzzesi e dall’arrivo di quindici ospiti, mi sono avventurata nella cucina abruzzese.

Scoprendo che la rapa è una delle verdure elettive di quei fornelli, almeno a sentire Polsonetta non a caso detta Aprutina. Che me la descrive come verdura senza sapore, ma pronta a prenderli tutti. Poiché mi era arrivato un vaso di salsicce sott’olio, ho proceduto così:

Tagliare a regolare dadolata delle rape bianche che avrete pelato (una rapa ogni due persone; le foglie fresche, che non vanno buttate, le ho fatte appassire in padella con aglio e olio e mangiate a parte).

Mettere in una gran padella dal fondo spesso un sorso d’olio d’oliva, una noce di burro, un paio di cucchiate di zucchero. Far caramellare. Aggiungere la dadolata, rosolare, salare e pepare con pepe nero appena macinato.

Aggiungere un dito di brodo di agnello (altrimenti, acqua) far asciugare. Appena la rapa è tenera è ora di finirla. Tenere in caldo.

Tagliare una fetta di salsiccia sott'olio per ogni commensale, alta un cm e mezzo circa. Pelarla, saltarla in padella secca facendole perdere un po’ di grasso e rendendola lucente e calda.

Mettere una cucchiaiata di rape in una ciotolina e in su la cima una fetta di salsiccia calda.

Se volete scaldare le rape al momento di servire, mettetele in ciotoline da forno aggiungendo una lacrima di brodo. La salsiccia però saltatela all’ultimo, che arrivi con le guance brucianti (così ho fatto io, avendo 15 ospiti e zero tempo).

Le salsicce sott'olio usate, ottime, erano della Salumeria del Parco di Montorio al Vomano, Teramo.

Il menu: Gennaio 2011. Una cena abruzzese per quindici 



5 commenti:

dede ha detto...

rape e salsiccia sono un classico della cucina piemontese, sapevi?

Vero ha detto...

le rape non le ho mai cucinate...
le proverò, fidandomi del "verdura senza sapore, ma pronta a prenderli tutti"
:)
baci
Vepo

artemisia comina ha detto...

cucina piemontese: mad mi ha appena edotto :))

uso delle rape: polsonetta dice che stanno benissimo dentro verdure amare e forti, che addolciscono.

dede ha detto...

ripiene, gratinate, brasate al latte, rape forever.
Crude, tagliate a fettine sottili e cosparse di zucchero rilasciano un succo che da bambina mi appioppavano come sciroppo per la tosse. Dolcissimo e stucchevole, però efficace

artemisia comina ha detto...

eppoi son belle: quelle teste lisce e bianche, per esempio, ma anche quelle foglie verdi e rosse che escono dalle cape rosse, tumultuose.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...