lunedì 26 aprile 2010

Cappellacci di faraona al cioccolato con salvia e arancia




Di Artemisia.

Se vi avanza una ricca carne magnifica ed è una piccola porzione, perchè non farci dei cappellacci, o tortelli o comunque vogliate chiamare queste borsette di pasta all'uovo? Una serie di fortunate circostanze mi ha messo di nuovo a disposizione l'Imperia, quel mirabile aiuto della massaia che ogni madre regalava a ogni figlia che mettesse su casa.

 
Mi sono affrettata a stendere un uovo di pasta, tirata molto sottile.

Ho triturato un avanzo di faraona al cartoccio farcita con salsiccia e torrone al cioccolato e aromatizzata all'arancia, e con quella pasta ho fatto dei cappellacci.

Quindi li ho conditi con burro, salvia e rapatura di buccia di arancia.

Se non avete la detta faraona - ma potreste anche farla, è buonissima - preparate questo surrogato:

Mettete in padella una salsiccia spellata e sgranata, fatela andare due minuti; aggiungete
la buccia grattugiata di mezza arancia, due cucchiaiate di briciole di brioche al formaggio tostate in forno, tre dita (4cm ) di torrone morbido al cioccolato e nocciole (ad esempio il Nurzia) triturato al coltello, fate andare altri due minuti; finite con un sorso di succo d'arancia, poco sale e pepe nero macinato al momento. Mescolare bene.


3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma cosa vedono i miei occhietti? davvero strepitosi questi ravioli.. mi piacerebbe assaggiarli.. buonissimi... bacio

la belle auberge ha detto...

nel ripieno, solo l'avanzo di faraona e niente piu'?

e' sempre un piacere leggerti
ciao
eu

artemisia comina ha detto...

grazie fanciulle ;)

per eu: tieni presente che 'solo la faraona' vuol dire la carne, il ripieno di salsiccia e torrone al cioccolato, un po' del lardo di copertura, un po' di fetta d'arancia cotta con la bestia :)))

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...