domenica 4 maggio 2008

Terrina di carciofi


Di Artemisia Comina.

Per 12 persone.

Pulire accuratamente e tagliare a piccoli spicchi 8 carciofi romaneschi (siamo a fine stagione, si debbono togliere gran parte delle foglie e la barba interna; all’inizio della stagione 6 bei carciofi polputi basterebbero). Farli prima rosolare, poi stufare coperti con abbondante olio d’oliva e due spicchi d’aglio vestiti finché non sono teneri. Salare.

Triturare 250g di pane casereccio. Procuratevi un bel ciuffo di prezzemolo, uno di basilico, uno di menta (meglio la mentuccia dei prati, quella che si chiama anche nepitella). Non lesinate le erbette. Aggiungete uno spicchio d’aglio. Triturate tutto con il coltello o la mezzaluna. Mescolate al pane. Salate, pepate con pepe nero appena macinato, condite con quattro cucchiai di olio d’oliva, aggiungete cinque filetti di acciughe sott’olio triturati, tre uova, mescolate bene.

Lessare e pelare due patate, affettarle.

Rivestire due stampi rettangolari da circa 75cl. di carta alluminio. Foderarli di sottili fette di lardo (100g circa).

Spalmatene il fondo con il composto di pane, poi mettete carciofi, poi composto, poi carciofi e patate, concludete con il composto. Pressate, pareggiate. Coprite con carta alluminio.

In forno a 200°, in bagno maria già caldo per 45’.

Far raffreddare, mettere in frigo con un peso sopra (un pacco di farina o di zucchero avvolto in una busta di plastica giova allo scopo). Lasciare una notte in frigo.

Al momento di servire tagliare con un coltello affilato, condire con una citronnette olio doliva e.v., sale, limone.

Portato per  Maggio 2008. Uno spuntino da Paola e Alberto.

PS: la prossima volta sostituirò il lardo, che ho messo poiché era là, ma che non dà nessun contributo significativo, con della lattuga sbollentata.




2 commenti:

Esther ha detto...

"La prossima volta sostituirò il lardo, che ho messo poiché era là, ma che non dà nessun contributo significativo, con della lattuga sbollentata."

Brava! già mi stavo scervellando per rimediare una sostituzione.

la belle auberge ha detto...

comprato anche i carciofi tardivi. non dovevo passare da queste parti, lo sapevo. troppe tentazioni.
farò sapere
grazie
eu

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...