mercoledì 5 ottobre 2011

UNA CASA VENEZIANA











Quando pensate una casa veneziana, aggiungeteci che spesso buttandosi dalla finestra si cade in canale, che le mura sono sottili, flessibili, storte e fatte di legno e mattoncini, che i pavimenti sono ondulati come un tappeto poggiato sulla sabbia, che ci sono tegole sulla testa e finestre orlate di pietra bianca, che si salgono ripide scale senza ascensore, che la notte cala come un mantello molto buio appena trapunto di piccole luci, che si odono i rumori dei passi salire dalle calli.

Qui siamo da Cucurbita e Daino, troviamo una chitarra, un demone beneaugurante, un pugnale per uccidere uno gnomo, un lampadario che se venisse acceso darebbe fuoco alla casa e un barattolo di una meravigliosa mostarda di pere che ha preso vita tra la cucina e lo studio di Cucurbita dove lietamente si dipinge.

2 commenti:

dede ha detto...

la vorrei anch'io una casa veneziana

isolina ha detto...

et chi no?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...