lunedì 31 gennaio 2011

COPENHAGEN. NATIONALMUSEET. TOY




Il Nationalmeseet è onnivoro. Percorrendo i suoi labirinti, a un certo punto tutto si fa piccino e ti ritrovi in mezzo agli orsi di pezza, percorri una strada di città buia, fiancheggiata da case dalle finestre illuminate nella quale sei diventato un gigante, sbirci dentro camere da letto con pitalini grandi come ditali, vedi dispense da cui pendono piccolissimi salami di cera, salotti dove dormono gatti di porcellana e dove i servizi da tè sono fatti per Pollicina. Sei circondato di bambole che ti guardano nella loro obbediente rigidità, animata dalle fantasie che hanno disegnato buffi occhi e nasi e bellezze tutte diverse e assai curiose, che hanno cucito abiti da dama alla moda, da vedova, da cuoca, da bambina piena di fiocchi, da signora benpensante, da massaia.

Sei arrivato nel reparto dei giocattoli.

1 commento:

isolina ha detto...

Amo particolarmente le sezioni diciamo così arti applicate dei musei perchè parlano e raccontano come poche altre cose. Queste bambole poi...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...