sabato 19 ottobre 2019

Zuppa di castagne, porcini, gamberi



Di Artemisia

Ottobre. Castagne e porcini si coniugano naturalmente. Aggiungo gamberi. Castagne, porcini, gamberi, sono "dolci"; è necessario aggiungere componenti piccanti, pungenti. Quindi 'nduja, teriaca, pepe del Madagascar, aglio: non siate timidi, o il piatto sarà troppo "dolce" (nel frattempo, si pranza ancora sul terrazzo, e Nunchesto si circonda delle sue orchidee).

Siamo in due.

Ho un barattolo di chestnut puree di Clement Faugier, Ardeche (la memoria va a quei castagni), 439g. Lo sciolgo in pentola con altrettanto di acqua.

Affetto dei porcini (ovvio, prima puliti spazzolandoli delicatamente e tagliando ciò che della base non può essere spazzolato). Delle fette fo dei tocchi che entrino in un cucchiaio. Li faccio dorare in padella con olio d'oliva in cui ho sciolto un cucchiaino di 'nduja. C'è anche uno spicchio d'aglio poi tolto, sale

Verso i porcini (un par di cup) nella crema di castagne, aggiungo un par di bei pizziconi di teriaca di spezie (un misto in polvere di spezie tuttissime, che faccio mettendo insieme quelle che ho, numerose; insomma un masala maison; voi lo potete sostuire col misto che vi pare). Sale.

Faccio andare 5' perchè si sposino.

Faccio cuocere in padella con olio d'oliva sei gamberi sgusciati.

Tolgo i gamberi e nel loro sugo faccio dorare per bene due sottili fettine di pane casereccio

Le strofino con uno spicchio d'aglio (con misura).

Verso funghi e castagne nelle ciotole, ci metto su la fetta di pane, e sopra ancora i gamberi.

Un giro generoso di pepe selvaggio del Madagascar dall'armo pungente.





Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...