martedì 6 febbraio 2018

Pan d'arancia: dolce siculo con arance intere



 
Da Artemisia, dopo considerazioni su varie ricette in rete; dicono sia ricetta dei Benedettini. Chiove a z'funnu (traducetemelo in siculo), oso appena aprire la finestra per avere un po' di luce senza trasformare lo zucchero a velo in glassa, il terrazzo appare spoglio perché una grossa pianta giace al suolo. Ecco il nuovo Pan d'arancia, fatto con tre affettuose arance campagnole; la prima fetta già viene divorata alle mie spalle nel piattino che volevo fotografare. Pan d'arancia: su web lo dicono benedettino, siciliano; come vorrei saperne di più da chi sa, certo somiglia a tutta la serie di dolci fatti con agrume intero, che attraversa il medio oriente (Sicilia inclusa, certamente). Vedi anche il molto raffinato Pan di limone o d'arancia 1, senza farina (e senza genealogia sicula, ma certo parente), e la Torta all'arancia di Claudia Roden.


Tre piccole arance, provenienti da un caro alberello di giardino che conosco bene, poiché alquanto amare, sono state sbollentate per mezz'ora; se non amare, niente sbollentaura (non preoccpuatevi della parte bianca: davvero intere). Togliete i semi e frullatele con tutta la buccia fino a ridurle crema.

Tre rossi d'uovo sono stati montati con 150g di zucchero.

Al composto ho aggiunto 130g di burro fuso, la crema di arance, 200g di farina di mandorle, 100g di farina00 setacciata insieme a una bustina di lievito per dolci.

Ho montato a neve e aggiunto i tre bianchi.

Ho versato il tutto in uno stampo rotondo imburrato e infarinato.

Forno a 180° per circa 30' (prova stecchino).

Spolverate con zucchero a velo.

Consistenza insieme cremosa e soda, pasta agrumatissima, profumo d'arancia. Ci vedo bene una copertina di cioccolato.


***

Aggiornamento

Mi faccio coraggio e appena finito il primo, faccio il secondo Pan d'arancia senza sbollentare l'arancia supposta amara.  Ne metto una sola, così com'è, solo ben lavata e avendo tolto i semi, non grande. Riuscita ottima e molto diversa; questa volta il dolce è soffice, anche se resta umido. Molto agrumato. La prima versione non è da buttare, comunque: credo che con la già evocata copertura di glassa di cioccolato potrebbe essere molto seducente.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...