lunedì 20 febbraio 2017

Pane alla curcuma e peperoncino



Di Nepitella Partenopea e Giovanni il Panettiere

Mio figlio aveva come compito a casa quello di fare del pane e dargli una forma insolita. Lui sapeva già, le idee erano chiarissime sulla forma da dare: uno stranissimo animale di cui non ricordo il nome e di cui non riuscivo a immaginare la foggia, ma conoscendolo avevo la certezza che fosse qualcosa di estremamente complesso. Lui mi mostra prontamente una foto e io faccio subito il Catone della situazione: "Il materiale non può adattarsi alla forma" sentenzio. Invito Giovanni a trovare una forma più realizzabile e dopo svariati tentativi per scongiurare la mia affermazione, si arrende sconfitto e frustrato dall'idea di dover sempre fare i conti con la maledetta realtà. Dice che farà una banana! Così è arrivata la curcuma che ha reso il nostro pane giallo. La forma era deludente ma il sapore ottimo.

Abbiamo impastato 150g di farina00 e 150g di farina0 con 180g di acqua tiepida 1/2 cubetto di lievito di birra, un cucchiaio raso di curcuma, un cucchiaino di sale colmo e 3 cucchiai di olio al peperoncino.

L'impasto ha trovato rifugio nel forno spento coperto da una pellicola fino a quando non si è gonfiato, poi lo abbiamo rimpastato con estrema soddisfazione di Giovanni che poteva finalmente fare una cosa contro il buon senso. Abbiamo dato la forma decisa e poi di nuovo a lievitare.
Quando si era trasformato in una mezza luna più che in una banana abbiamo deciso di mettere fine alla sua mutazione infornandolo a 180 gradi per circa 40'.
Non era quello che avrebbe voluto ma il suo sapore ha compensato la delusione.

2 commenti:

GufettaSiciliana ha detto...

Ho provato anche io il pane alla curcuma e l'ho trovato veramente speciale.

artemisia comina ha detto...


:)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...