lunedì 5 settembre 2011

Gialla come il sole la gelatina di pomodori



 
Di Isolina

Pomodori gialli, privati di buccia e di semi e spezzettati.

In un tegame con pochissimo olio d'oliva (il tutto risulta infinitamente dietetico), aglio a piacer, pepe bianco (non si deve sciupare il giallo) generoso, poco sale.

Faccio andare dolcemente per qualche minuto. Poi frullo. Il tutto è ancora caldo e allora posso aggiungere la gelatina (in fogli, prima bagnata per una decina di minuti, poi srizzata e aggiunta ai pomodori; per il rapporto quanto liquido quanta gelatina, bisogna metterne sempre un po' meno di quanto dicano le istruzioni per ottenere il compatto non gommoso, morbido ma non troppo: insomma equilibrio. E detto questo, difficile dare indicazioni, bisogna conoscere - e aver sbagliato - le proprie gelatine ).

Volevo una cosa liscia e soave, e allora ho passato tutto al colino fitto, il cinese. Quindi ho messo in uno stampo e poi in frigo. L'ho lasciato una notte e un po', ma basta che si addensi.

Poi ho frullato del tenero basilicoin poco olio d'oliva e.v. e sale. Il gioco è fatto. Assai soddisfacente.

Nota: perché la gelatina venga via dallo stampo, passare un coltello affilato tra gelatina e bordi, quindi mettere a bagno per una trentina di secondi il fondo dello stampo in acqua ben calda;  oppure premunitevi, foderate lo stampo di pellicola trasparente.


6 commenti:

Barbara ha detto...

Ho trovato la passata di pomodori gialli in barattolo... secondo te posso utilizzarla? Questa gelatina è trooooppo invitante... brava!

isolina ha detto...

Non so che dire.Se la qualita della passata E buona io direi di provare

artemisia comina ha detto...

secondo me si può. se la qualità è buona, la cosa è fatta. resta il punto cruciale: rapporto tra passata e quantità di gelatina, tra i due poli del liquido e del gommoso.

isolina ha detto...

Ben detto Arte: bisogna mettere sempre un po' meno gelatina di quanto dicano le istruzioni per ottenere appunto il compatto non gommoso, morbido ma non troppo: insomma equilibrio. E detto questo difficile dare indicazioni, bisogna conoscere (e aver sbagliato) le proprie gelatine

Barbara ha detto...

Ne ho sbagliate parecchie... quindi spero di poterla.. imbroccare, questa, di gelatina! Grazie!

isolina ha detto...

Dai dai che ce la fai! E poi racconti, mi raccomando

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...