venerdì 4 marzo 2011

Ravioli di cavolfiore arabescati


Di Isolina

Da molto tempo volevo provare un ripieno di cavolfiore per ravioli. Me ne aveva parlato la mia amica Giuliana, dicendo che erano i migliori che avesse mai mangiato. Li ho avvolti in pasta stampata. Molto soddisfatta del risultato. Però la foto dei ravioli cotti non rende loro giustizia. Troppo frettolosa, non li ho accomodati... Marzo. Gran vento, che rovescia l'impensabile, e belle piantine messe in vivaio.

Ripieno:

Ho pensato che non potevo errare di molto facendo del cavolfiore lessato al punto giusto, schiacciandolo con la forchetta per lasciare una certa granulosità e poi mescolandolo con parmigiano, scorza di limone grattata finissimamente e un giusto pizzico di pepe di Szechuan. Così ho fatto.

Pasta stampata:

Poi il guscio. Ho rifatto una cosa che non facevo da decenni, la pasta "stampata" che Gualtiero Marchesi aveva inventato (almeno credo sia stato proprio lui) per i suoi ravioli aperti.

La pasta l'ho fatta nella solita classica proporzione di 100g di farina (io uso la 0) per 1 uovo intero.

L'ho fatta riposare avvolta in pellicola, quindi l'ho passata nella macchinetta.

Una volta ottenute delle strisce ancora non finissime, ci ho disseminato su delle foglie di prezzemolo, e ho ribattuto la pasta su se stessa, lasciando le foglioline ben distese tra le due sfoglie. Poi l'ho passata e ripassata moltissime volte per dare quella bella consistenza che la fa diventare, oserei dire, (aiuto!) croccante.

Fare i ravioli:

Nella pasta stesa finemente ritagliare dei dischi, mettervi una nocciola di farcia. Ho usato il mirabile attrezzo qui illustrato - guardate le foto - che forma e sigilla perfettamente i ravioli (quindi dischi a misura di attrezzo).
 
Mettere i ravioli su uno strofinaccio infarinato e coprirli con un altro fino al momento in cui li buttate in acqua bollente salata. Appena tornano a galla scolarli.

Condimento:

Solo del burro molto caldo, sale, ancora un'idea di scorza di limone e pepe.







7 commenti:

artemisia comina ha detto...

bellissimi! questa pasta arabescata sempre mi sedusse e mai osai.

isolina ha detto...

osa osa. io sto giàpensando ad altri arebeschi, con menta, viole del pensiero... e ripieno di pura ricotta, qualche spezia

Paula Feldman ha detto...

Siete maghe!

artemisia comina ha detto...

bisogna provare anche con l'aperto, tipo copertina su, perchè il disegno si veda bene, e qualcosa che fa l'occhietto come un orsetto sotto il piumino :))

acquaviva ha detto...

ti assicuro che, foto o non foto, appaiono davvero preziosi e fanno pure tanta gola!

Glu.fri ha detto...

Li voglio !!

Luciana_D ha detto...

magnifici!!!!!!! :))

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...