venerdì 13 novembre 2009

Sformato di zucca, verza e gorgonzola




Di Artemisia

Tagliare 1 kg di di zucca (pesata già pulita) a dadini, e cuocerla senza acqua - solo un goccio, se proprio è necessario - con una scottata iniziale di olio d’oliva, aglio e peperoncino. Frullarla con 500g di ricotta di pecora, 100g di parmigiano grattugiato, un pizzico di noce moscata, sale. Mescolare bene.

Aggiungere sette uova, una dopo l’altra, mescolando.

Lessare al dente mezza verza. Aggiungerne una metà triturata alla crema di zucca, mescolare.

Imburrare e cospargere di pan grattato uno stampo di 22cm di diametro con i bordi abbastanza alti.

Tagliare a dadini un etto di gorgonzola dolce.

Versare nella teglia una coltre di crema di zucca, disseminarla di verza e dadini di gorgonzola, quindi concludere con altra crema di zucca.

Cuocere in forno già caldo a 200° per un’ora circa.

Nota: lo sformato fotografato è più piccolo, sarà meno di un terzo delle quantità indicate.

10 commenti:

Scarlett: ha detto...

brava hai un bel blog con interessanti ricette...mi fa un immneso piacere conoscerti ..verro a trovarti spesso..cari saluti!!!Scarlett

frenci ha detto...

c'è tutto quanto io possa desiderare: il morbido ed il croccante, il piccante e il delicato, forse non avrei aggiunto la verza (in genere la preferisco nature, appena ripassata in padella), ma mi rendo conto che cromaticamente dà il suo bel contributo...

erika ha detto...

uhhh che bello!
ho lo stampo! :-)
domani mi compro la zucca.

Solema ha detto...

Davvero una ricetta gustosisima!!

EssenZadiCanneLla ha detto...

sembrebbe davvero buono...anche io ho lo stampo. Mi incuriosisce molto la combinazione ricotta zucca...chissà....Ciao buona cena.

Barbara ha detto...

Deve essere veramente delizioso, la combinazione zucca, verza, formaggi, peperoncino perfetta, ma davanti a sette uova, scappo, abbiamo un pessimo rapporto. Peccato, e' comunque bellissimo.

MarinaV ha detto...

Una meraviglia ma senza nome... Arte', battezzala per favore, altrimenti poi non la trovo più quando mi servirà a dicembre :)

cuoca sentimentale ha detto...

Splendido! Tanti piccoli sformatini... li vedo meglio. Brava.
Paola

Artemisia Comina ha detto...

@ scarlett, grazie! ben arrivata in AAA, quando passi batti un colpo, così ti si può salutare :)

@ frenci, qui la verza in effetti è assai nature, solo sbollentata, e come hai detto giusto, dà il suo bel verde.

@ erika, quello stampo era lì da un po' e mi diceva: ebbè, quando mi usi??

@ barbara, no uova, non sformato: ce ne vuole uno ogni 200g di composto (però, puoi anche usare i soli bianchi, senza sapore).

@ mari', fatto :)

@ paola, mi piace l'idea di tante deb pronte per il primo ballo con la gonna a pieghe.

Barbara ha detto...

Grazie, Artemisia, non lo sapevo. Allora si', perche' la chiara d'uovo mi fa meno impressione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...