sabato 14 marzo 2009

Panna cotta al rum



Artemisia Comina fa una ricetta di Rosita Missoni.

E pensare che la panna cotta non l’avevo mai fatta trovandola, diciamolo, un dolce un po’ sciocco. E invece questa qui mi è piaciuta assai, sia perché la quantità di gelatina è ben indicata e il dolce rapprende senza diventare gommoso, sia per l’aroma di rum ,che gli giova parecchio. Santa donna, la Rosita; di lei ho tre ricette, semplici ed eleganti, e tutte sono diventate ricette fatte più volte, cosa rara in una cucina dove o si prova ora questo ora quello, o si digiuna.

Allora: mettete in pentola 1/2l di panna fresca con 200g di zucchero e una stecca di vaniglia (io ci ho messo un cucchiaino di pasta di semi di vaniglia); mescolate perché lo zucchero si sciolga. Quando arriva a bollore, tirate via dal fuoco.

Intanto avete messo a mollo nell’acqua due fogli di colla di pesce; li strizzate, li versate nella panna calda e fate sciogliere.

Aggiungete un bicchiere da vino di rum.

Sciogliete 100g di zucchero, fatelo caramellare; versate il caramello in uno stampo, rivestitene le pareti.

Versate la panna zuccherata nello stampo.

Fate raffreddare, quindi mettete a ghiacciare in frigo per qualche ora.

Servite con composta di mirtilli. Io ho usato la composta di mirtilli neri Gilli.

Nel menu di Marzo 2009. Un piccolo buffet consola un gruppo.

Rosita dice che invece del rum si può usare il caffé. A questo punto, le credo. Le altre ricette di Rosita? Il ciambellone alle noci, e gnocchi (o gnudi) di ricotta e borragine.

4 commenti:

annamaria ha detto...

Certo che un BICCHIRE DA VINO di Rhum mi sembra un'invito all'ubriachezza ,forse non molesta,ma garantita!Però la ricetta la salvo perchè mio marito mi sta chiedendo la panna cotta da illo tempore:magari penso ad un sostituto del Rhum,anche se escludo il caffè...insomma questa sera son difficile,ho avuto una pessima giornata,ma domani sarò meno perfida!

Artemisia Comina ha detto...

annamaria, sogni d'oro, e magari ti apparirà cosa mettere nella panna cotta, porto da una fata consolatrice :))

annamaria ha detto...

Grazie mia cara,notte consolatoria ed ispiratrice:salsa alla fragola?salsa al pistacchio?salsa al cioccolato? Dunque,una qualsiasi salsa del gusto preferito,analcolica e doverosamente non troppo dolce?Forse oggi provo...

Artemisia Comina ha detto...

belle idee, annamaria! salsa di fragola e fragole in pezzi...salsa di mirtilli e composta di mirtilli...

ma anch'io ho sognato con te :)
e siccome sono con un magnifico libro di cucina medio orientale in mano, ci ho messo un bicchierino abbondante di acqua di rose e un cucchiaio di acqua di fiori di arancio, con sopra pistacchi sbriciolati...

chissà che ci verrà in mente la prossima notte :DD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...