mercoledì 6 marzo 2019

Torta Mimosa


Da Ida, che si lanciò nella lunga procedura senza esitazione, ma con la gioiosa verve che la caratterizza, e - colpo di genio - portando in dono il dolce, si infilò in saccoccia ghirigori di cioccolata, così che quando depose la splendente montagnola gialla sul tavolo, vi fece cadere con garbo di gioielliera bellissimi ragni neri (graditi anche per la bella fondente amaritudine).


Pan di Spagna:

4 uova, 8 rossi, 220g di zucchero: montare per 20'.

Aggiungere 200g di farina00 e 40g di fecola, setacciando.

Versare il composto in due teglie di 22cm. di diametro ben imburrate e infarinate.

Forno a 180° per 20'.


Crema:

Bollire 400ml di latte con una stecca di vaniglia incisa per il lungo.

In un pentolino: 4 rossi, 5 cucchiai di zucchero: montare; aggiungere 4 cucchiai di farina00 setacciando; aggiungere il latte caldo a filo. Cuocere finché la crema non si addensa. Far raffredare con una pellicola appoggiata sulla superficie per evitare che vi si formi su un velo indurito.

Montare 250ml di panna fresca, e aggiungerla alla crema lasciandone da parte tre cucchiai.


Bagna:

100ml di acqua più 50g di zucchero: cuocere aggiungendo 5ml di liquore dolce. Far raffreddare.


Assemblare:

Tagliare orizzontalmente uno dei pan di Spagna in tre.

Primo disco: spennellarlo con la bagna; farvi un velo di panna, spalmarlo con la crema. Spargervi qualche goccia di cioccolato.

Secondo disco: idem.

Terzo disco: idem.

Ricoprire anche i bordi con la crema restante.

Tagliare a cubetti uno dei pan di Spagna: fette verticali di un cm, poi ognuna in tre striscioline, poi in cubetti.  

Accumulare i cubetti a cupola sulla crema.

Nota: ho montato il doppio della panna, perché la amo e ho fatto ciuffetti intorno. Inoltre mi sono lanciata in ghirigori di cioccolato.

Nel menu di Febbraio 2019. Veneziani a Roma






Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...