giovedì 29 settembre 2016

Tarte au coq-au-vin





Di Artemisia

Avevo un bel coq-au-vin del quale avevamo mangiato piccola parte; ho separato il ricco sugo dai funghi, dalla pancetta e dalla carne, e disossato con cura e sminuzzato ques'ultima.

Avevo così carne sminuzzata, funghi e pancetta in una ciotola,  il sugo in un'altra.

Con il sugo ho fatto una sauce blanche - fate conto una besciamella dove invece del latte si usa il liquido che volete. Ho ottenuto così una fluida crema rossobruna ben sapida.

Ho mescolato la creme con la carne e aggiustato la sapidità sale/pepe.

Ho foderato una teglia metallica di 22cm di diametro con della pasta brisée; vi ho versato il composto, ho fatto un coperchio con altra brisée, e dei decori a stelle e fiori e foglie, tutto spennellato di rosso d'uovo battuto (che serve anche per incollare stelle etc.).

Dopodiché, poiché mi veniva comodo, ho surgelato la tarte cruda e al momento in cui mi serviva l'ho estratta dal freezer e l'ho messa in forno già caldo a 180° per 40/45' (senza surgelare, 30').

Nell'estrarla avrei dovuto attendere che intiepidisse, ma poiché non volevo restare in cucina ad assisterla finché le venisse bene di uscire di lì, l'ho tratta fuori un po' troppo di prescia, e ha fatto qualche crepa. Ottima oltre le speranze.

Per accompagnarla, fette di mela (cinque mele) al forno con cannella, zenzero, pepe nero, fiocchetti di burro e appena un pochino di zucchero scuro. 180°, appena morbide basta, sparse in gran teglia con sotto carta da forno.





4 commenti:

isolina ha detto...

divni avanzi!!!

artemisia comina ha detto...

Qui da produrre appositamente. Da facitrice di torte di carne, dico che questa è tra le migliori.

polepole ha detto...

Qui non si smette mai di dire "questa la faccio, questa la faccio!" :)

artemisia comina ha detto...

:) pole pole si fa

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...