lunedì 27 aprile 2015

Scotch Eggs, ovverosia uova alla scozzese, rivisitate alla maniera di Isolina.

 
Di Isolina

Le uova scozzesi,  che con la Scozia apparentemente non hanno nulla a che fare, sembra siano state presenti tra i prodotti che il mitico Fortnum & Mason produceva in Londra come prelibatezza da portare ai pic nik, già a metà del '700. Altri fanno risalire le loro origini ad un manicaretto indiano dei Moghul, nirgisi kofta, poi trasportato e riarrangiato in Britannia.Le mie uova vagamente assomiglino, e decisamente ad esse uova scozzesi mi sono ispirata. Quelle scozzesi prevedono un uovo sodo, racchiuso in pasta di salsiccia, quindi passato in uovo, impanato e fritto.

Per le mie, delle patate lessate e passate allo schiacciapatate vengono intimamente legate a del tonno sott'olio sbriciolato e aggraziate di un trito di erbe varie (prezzemolo, maggiorana, dragoncello, un nonnulla di aglio), poco parmigiano, un cucchiaino di piment d'espelette e un tuorlo (il bianco lo lascio per ripassarci le polpette).

A parte faccio bollire per 3 minuti delle uova di quaglia.

Poi prelevo una grossa cucchiaiata di composto di patate e la stendo tra due strati di pellicola. Indi vi avvolgo un ovetto e lavoro con le mani per assicurarmi la tenuta. Ripeto l'operazione per ogni uovo.
Quindi passo in bianco d'uovo leggermente sbattuto e in pan grattato.

Friggere a 160° fino a bella doratura.

Piacevolmente attraenti, specialmente se tagliate per mostrare il cuore d'uovo, e golosissime.


English translation, only for friends
My take on scotch eggs: instead of sausage I used potatoes, boiled and riced. I  mixed them with a lot of aromatic erbs, some piment d'espelette, crumbled canned tuna and one egg yolk. Instead of chicken eggs I used quail eggs. I flatten potato mixture between two sheets of kitchen film and wrap it around the egg. Dip the dimpling into the egg white which I saved and than in fine breadcrumbs. Deep fry at 320°F.



5 commenti:

la belle auberge ha detto...

Anch'io preferisco le uova di quaglia per questa preparazione; mi sembrano di dimensioni piu' adatte ad essere gustate durante una scampagnata. Davvero interessante il tuo impasto di tonno e patate, se lo scoprono gli chef di F&M ti copiano subito l'idea :)

isolina ha detto...

Sai che F&M non è più British, ma cinese o russo non ricordo…

la belle auberge ha detto...

Ormai tutta l'Europa e' diventata di proprieta' straniera.

la belle auberge ha detto...

PS pensare che il quartiere di Porta Nuova a Milano e' di proprieta' dell'emiro del Qatar fa riflettere :-(

Mila ha detto...

Con le uova di quaglia diventano dei veri e propri bocconi.
Bravissima

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...