venerdì 28 maggio 2010

Terrina di carote e gamberetti


Di Artemisia

L'ispirazione viene da una terrina fresca e gialla, tratta da un libretto molto consultato, Paté, Tarte e terrines, di Cristian Délu, Solarama 1982, che le fece fare molti anni fa le prime terrine. La ricetta originale non prevede né gamberetti.

Cuocere a vapore (o lessare) un kg e mezzo di carote pelate e tagliate a rondelle; passarle al passaverdure e lasciarle scolare in un cinese in modo che perdano l'acqua di vegetazione.

Aggiungere due cucchiai di farina, un ciuffo di erba cipollina tagliata finemente, un pizzico di carvi e 6 uova, una dopo l'altra. Salare e pepare con pepe nero macinato al momento.

Pulire un kg di gamberetti privandoli della testa e del carapace.

Imburrare accuratamente uno stampo per terrine da un litro, versarvi metà del composto di carote, i gamberetti, l'altra metà delle carote.

Coprire con carta alluminio, chiudendo bene ai bordi.

Cuocere in bagno Maria già caldo, forno a 200° anch'esso già caldo, per un'ora.

Far raffreddare, mettere in frigo per almeno mezza giornata, e lasciarvela fino al momento di servire.

Nel menu di : Maggio 2010. Una piccola cena per tre con il maiale in agrodolce.



11 commenti:

Annie ha detto...

Me encantó su blog las recetas y todo. Estaré visitándola seguido.
Un saludo cariñoso

terry ha detto...

I francesi son sempre stati maestri di terrine... questa tua è stupenda, coem dici fresca....e solare!
brava!

Nadji ha detto...

Une terrine de carottes aux crevettes qui doit être délicieuse.
Je note ta recette.
Bon weekend et à bientôt.

Fabiana ha detto...

una terrina davvero molto golosa: carote e gamberetti insieme.. assolutamente da provare

clelia ha detto...

Scusa Artemisaia..non riesco a capire cosa debba esser fatto dopo.. ""Imburrare accuratamente uno stampo per terrine da un litro, versarvi metà del composto di carote, i gamberetti, l'altra metà delle carote."" Presumo vada messo in frigo...
La mia ignoranza in terrine è enorme.. oltre misura... chiedo lumi..
Clelia

clelia ha detto...

Grazie Artemisia.

Clelia

artemisia comina ha detto...

annie, grazie; ho visto che hai anche un affascinante blog gattesco!

artemisia comina ha detto...

terry, hai colto il segno. è molto fresca e leggera, è assente ogni compattezza marmorea che a volte rende la terrina un po' lapidea.

artemisia comina ha detto...

nadji, sempre un piacere vederti da queste parti.

artemisia comina ha detto...

clelia, grazie a te ho rimediato alla svista :)

artemisia comina ha detto...

fabiana, ben venuta: zuppa di bottoni?? formidabile!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...