martedì 20 ottobre 2009

Spuntature all'arancia con semi di coriandolo



Di Artemisia Comina, che metterebbe agrumi ovunque.

Rosolare 500g di spuntature di maiale nel loro grasso dentro una pentola del fondo pesante, meglio se di ghisa o di coccio.

Togliere le spuntature e mettere nella pentola, se necessario con un paio di cucchiai d’olio d'oliva, un trito fine di carota, aglio e cipolla, al quale aggiungere la buccia di due arance grattugiata e due buoni pizzichi di semi di coriandolo. Far appassire le verdure.

Tornare a mettere la carne nella pentola, bagnarla con mezzo bicchiere di vino bianco secco, farlo evaporare. Salare e pepare con pepe nero appena macinato.

Bagnare con il succo di due arance e far cuocere a fuoco molto basso, coperta, per almeno due ore, finendo la cottura quando la carne si stacca dall’osso.

Servire calda con un giro di fette di arancia intorno, e accompagnarla con della polenta o con del riso pilaf.

Nel menu  Settembre 2001. La cena dei Seni di Sant'Agata

Nel menu di Ottobre 2009. Cena vegetariana con spuntature.
 


2 commenti:

Francesca ha detto...

ah! la mia fine spuntata.
(le adoravo da piccola, stranamente, e da una vita che non le mangio!)

nin

Artemisia Comina ha detto...

cara nin, anch'io le amo, e questa sera sono state mangiate al sugo, con la polenta. è ora che tu te le faccia rifare dalla tua mamma.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...