lunedì 4 maggio 2009

Frullato di pera, banana e gelato di noci, in goto de fornasa.





di Artemisia Comina.

Una banana, due pere, un pizzico di polvere di chiodi di garofano, 300g di gelato di noci, 100ml di latte.

Quando l’invadente banana fa da sottofondo cremoso e dolce dà il meglio di sé, e il suo gusto fonde molto bene con il gelato di noci. Le pere danno un contributo di freschezza, e i chiodi di garofano ci fanno restare sulla via delle spezie.

***



Ragazza con la giara, Isfahan, Iran, 1649, Muhammad Muhsin, dinastia savavide.

Da wikimedia

12 commenti:

Federica ha detto...

Questo frullato deve essere buonissssimo!!!

Lydia ha detto...

Con questa carrellata di frullati mi hai fatto venire la voglia di nutrirmi solo di quelli.
Una domanda su questa coppa, che è veramente bella, che origine ha??

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Che belli incontrarti sulla via delle spezie :-)
Bacioni

Artemisia Comina ha detto...

@ federica, niente male. il gelato di noci è un complemento goloso.

@ io lydia, ci sto effettivamente dando giù...domani ne ho in programma uno con composta di mandarini, gli ultimi :) il bicchiere è un goto di fornasa veneziano.


@ ciao two, sempre piacere di vederti. la via delle spezie è una tentazione irresitibile.

Caty ha detto...

creazione sublime per il palato ( si vede che adoro il gelato alle noci?) !!

Ciboulette ha detto...

tu riuscirai a mettermi sulla buona strada dei frullati serali!! Anche se con il gelato di noci la buona strada devìa pericolosamente per quella cattiva.... :)

Grande idea i chiodi di garofano, non ci avevo mai pensato, ma mi sa che con la povera, invadente banana è proprio un matrimonio d'amore :)

Artemisia Comina ha detto...

@ caty, il gelato di noci si coniuga mirabilmente con pera e banana.


# ciboulette, ma coma abbiamo fatto finora senza frullati? :DDD

Francesca ha detto...

mi piace questo abbinamento frulloso esotico. baci, sciamana (??)

a.o. ha detto...

Le tossine eliminabili sono state eliminate: reset completo.
Possiamo ripartire con un bel timballo della val di comino?

La verità, Artemisia, è che mi manca la Valle, con tutte le sue storie...

;)

Grazia ha detto...

è vero... che nostalgia di tortini, timballi & co!

baci

Artemisia Comina ha detto...

carissime, mi spingete a confessarmi. qui si sta cucinando poco.... però, sto per darvi una magnifica pasta con sugo di pesce dei Trigli :)


PS: e dopo, un nuovo frullato (faccina che arrossisce).

PPS: però, mi piace avere dei lettori eisigenti ;)

Artemisia Comina ha detto...

francesca, ho un debole per gli sciamani...come lo sai? ho in serbo delle magnifiche maschere sciamaniche.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...