venerdì 5 novembre 2021

Salmone al cartoccio con limone e zenzero

 
Di Artemisia e Teo

Poichè sono secoli che mi ribatezzo Artemisia per via della pianta, vediamone un po' di più. Artemisia: interessanti le difese attivate per la sopravvivenza dalle specie di Artemisia attraverso l'allelopatia (detta anche competizione chimica, o antagonismo radicale). In alcune boscaglie del sud della California, nell'area di circa 1÷2 metri attorno ai cespugli di Artemisia californica, il terreno è libero da erbacce, che hanno comunque difficoltà a crescere fino a una distanza di 3÷8 metri. Infatti le graminacee sono sensibili negativamente ai monoterpeni idrofobici emessi come gas dall'Artemisia californica. Vado a una ricetta pensata a giugno (il terrazzo è quello felice di giugno) e poi ripetuta più volte. Avuta questa semplice idea, l'ho affidata a Teo, che ha presto imparato a eseguirla impeccabilmente. Le foto sono senza pretesa di bellezze, il piatto può essere aggarbato da una fettina di limone fresca, da foglioline aromatiche.

Una polputa fetta di salmone di 100g circa va spinata con molta cura.

Preparate il cartoccio: un quadrato di carta da forno (o carta alluminio).

Sul fondo mettete due fettine sottilissime di limone, e quattro, pure sottili, di zenzero fresco.

Poggiatevi su la fetta di salmone.

Sopra il salmone, altre due fettine sottilissime di limone.

Sale.

Chiudete il quadrato di carta a cartoccio.

Otto minuti di microonde, potenza 600.

Portare in tavola con tutto il cartoccio.









Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...